Seleziona una pagina

Le News Salustore

10 errori da evitare per una dieta efficace

da | Mar 24, 2020 | Benessere | 0 commenti

299f5860c196c7a62d225091e554a009

– 

6b2fbb8fc85e1e5e741cd1b90cd74e7b

Un fisico in forma è il sogno di tutti, cominciare una dieta è qualcosa che chiunque, prima o poi, prova. La differenza sta tra chi riesce a proseguire il programma per un tempo sufficiente a raggiungere i risultati prefissati e chi no. In questo gioca un ruolo fondamentale commettere o meno errori comuni che possono compromettere la riuscita di un regime alimentare finalizzato a buttare giù i chili di troppo.

Vediamo quali sono gli errori comuni in cui si incorre quando si è a dieta e che spesso ne compromettono il successo:

1. Saltare la colazione > Molti credono di risparmiare un bel po’ di calorie dicendo no alla prima colazione, considerato che spesso è caratterizzata da cibi dolci. In realtà è una illusione, perché la fame prima o poi arriva e si finisce con mangiare di più a pranzo. Non solo: la colazione è fondamentale per attivare il metabolismo bruciando poi così più calorie durante la giornata. Per una colazione sana, con un basso apporto calorico ma che dia energia e carica per affrontare la giornata, vi consigliamo i Superfood. Si tratta di un mix di nutrimenti e proprietà come antiossidanti, proteine, omega-3, fibre ottimi anche per chi segue una dieta vegana.

2. Saltare i pasti > Errore simile al precedente. Saltare il pranzo porta ad abbuffarsi a cena e si spinge l’organismo a mangiare e assimilare di più. In questo caso, vi consigliano gli integratori naturali per il controllo peso. Grazie all’azione dei principi attivi contenuti in ingredienti naturali come il tè, il caffè verde, la garcinia cambogia e le fibre stimolano il metabolismo, favorendo il senso di sazietà e bloccando la fame.

3. Frutta a pranzo > Può sembrare leggero e salutare, ma rinunciare a nutrienti come proteine e grassi a pranzo favorendo gli zuccheri porta all‘innalzamento della glicemia e all’accumulo di grasso. La frutta va mangiata lontana dai pasti, come spuntino a metà mattina o metà pomeriggio.

4. Solo cibi light > Può essere una buona strategia, a due condizioni: che si verifichi che lo siano davvero leggendo l’etichetta (molti compensano i pochi grassi con gli zuccheri e viceversa) e che non si esageri con le quantità.

5. Poco movimento > La dieta è importante, ma se non la si abbina al movimento è insufficiente. L’attività fisica non dev’essere per forza sport esagerato: basta dedicarsi a un po’ di movimento, anche una passeggiata a passo sostenuto, per 20 minuti al giorno.

6. Mangiare velocemente > Se vi abbuffate, non date il tempo allo stomaco di inviare al cervello il senso di sazietà. Così finite per mangiare di più e per sentirvi sazi quando è troppo tardi. Il risultato è che raddoppia il pericolo di ingrassare.

7. Niente pasta, solo riso > Un classico di chi è a dieta. Ma è un falso mito, perché le calorie sono simili e perché a parità di porzione il riso ha un indice glicemico più alto saziando anche meno.

8. Poca acqua > Non lo si ripeterà mai abbastanza: l’acqua è fondamentale perché idrata e rallenta l’assimilazione dei nutrienti. Inoltre se abbinata alle fibre dà subito un senso di sazietà.

9. Pochi spuntini > Mangiare poco e spesso è importante: impedisce di arrivare affamati ai pasti principali e aiuta l’organismo a smaltire meglio le calorie.

10. Troppi caffè > Non esagerate, soprattutto se non vi piace amaro. Ogni caffè zuccherato vi regala 25 calorie, se nell’arco della giornata ne prendete 3 o 4 siamo già a 100 calorie extra.