N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Alla scoperta del caffè verde

“Una bevanda nera come il colore, utile rimedio contro numerosi mali in particolare quelli allo stomaco. I suoi consumatori lo bevono alla mattina in una coppa di porcellana che si passano di mano in mano riempiendola ogni volta. E’ composta da acqua e da un frutto di un arbusto chiamato bunnu”. Questa è la descrizione del caffè da parte del medico e botanico Leonard Rauwolf al suo rientro dal viaggio nel Medio Oriente nel 1583.

Il caffè è la miscela di grani di caffè tostato che accompagna la vita della maggior parte delle persone del mondo dalle prime ore del giorno sin dai tempi più remoti e la sua diffusione e i suoi benefici erano già conosciuti dagli antichi per le sue capacità terapeutiche.
Il caffè è un alcaloide come il thè e il cioccolato ed è famoso per le sue capacità stimolanti a livello cerebrale come la concentrazione ma è riconosciuto anche come un protagonista della stimolazione della combustione energetica in quanto stimola il nostro metabolismo aiutando l'organismo ad aumentare la quantità di calorie usate durante la digestione e a diminuire la sensazioni di appetito. Bevendo caffè rimaniamo attivi più tempo senza dover assumere altri nutrimenti.

Il caffè verde è il frutto del caffè che non avendo terminato il suo sviluppo ha la polpa di colore verde e, non essendo lavorato, non ha nessun odore. Il chicco di caffè verde contiene più di mille componenti chimici diversi, molti dei quali sono ancora sconosciuti, che contribuiscono a dare al caffè quel gusto e quell'aroma tanto gradevole quanto caratteristico che assume in fase di tostatura.

Il caffè verde contiene acqua, grassi, proteine, minerali e vitamine, le metil-xantine ( caffeina ), l’acido ferulico, l’acido tannico, l’acido quinico, interessanti dosi di polifenoli, minerali, vitamine del complesso vitamina B. I grassi contenuti nei semi del caffè contengono fino al 2,7% di acido linoleico che ha capacità antiossidanti.
Il caffè stimola la diuresi e la perdita dei liquidi da parte del nostro organismo ma non bisogna abusarne per non provocare un eccesso di nervosismo questo può comportare un aumento di stress e di cortisolo all'interno del nostro corpo. Le persone molto stressate infatti hanno un aumento di grasso a livello addominale. Per avere un effetto positivo di dimagrimento con la caffeina non si deve superare la quantità tollerata ( 200/400 mg di caffeina) perchè questo comporterebbe ad un aumento della sensazione di fame e un eccesso di nervosismo.
Per questo motivo si tende a mescolare i prodotti dimagranti con altre componenti diuretiche o dall'effetto saziante così come aggiunto a creme anticellulite per diminuire il grasso accumulato dal nostro corpo. Questo però non ha lo stesso sapore ed effetto che si ha col gustare il caffè tostato ma ha gli stessi benefici.

L’acido clorogenico contenuto sia nelle foglie che nei chicchi ha un forte potere antiossidante e usato a livello topico ha un elevato potere drenante molto utile per impedire il ristagno dei liqu idi in eccesso caratteristico dei tessuti cellulitici. Si utilizza molto nei prodotti per dimagrire come nei prodotti per diabetici grazie alla sua capacità di ridurre gli zuccheri nel sangue. Secondo gli studi, grazie ai suoi componenti diminuisce la quantità di zuccheri sanguigni anche dopo i pasti perchè inibisce l'azione dell'enzima glucosa 6 fosfato, diminuendo l'assorbimento di glucosio quello che fa diminuire il livello glicemico e gli zuccheri del sangue. Dopo l’ingestione di caffè crudo verde la caffeina viene assorbita in modo lento, graduale e continuo. Aumenta la lipolisi comportandosi da sciogli grasso. Accelera l’assorbimento degli zuccheri e abbassa il picco glicemico. Con il caffè verde il tempo di presenza di caffeina nel sangue si allunga, con livelli più bassi rispetto a quelli del caffè cotto torrefatto quindi mantenendo il senso di sazietà più a lungo.

Gli estratti di caffè verde sono dei potenti antiossidanti, validi per ostacolare lo stress ossidativo e l'invecchiamento ed ai quali si associa la capacità di controllo degli zuccheri, valida in stati pre-diabetici ed è un validissimo rimedio dimagrante vista la sua efficacia nel calo ponderale.
Il caffè verde è considerata come una pianta sicura infatti non sono note controindicazioni pa rticolari, eccetto per l'ipersensibilità individuale. Il caffè verde lo troviamo sia in gel sia in patch anticellulite per un uso topico per il grasso localizzato per drenare e stimolare la circolazione a livello locale indicato per chi ha cocetrazioni di grasso in punti critici, sia sotto forma di capsule o bevande specifiche da associare alla propria dieta per un'efficacia completa.