Benefici dei semi nell'alimentazione

I semi nascondono molte più qualità di quel che si possa pensare. Sono un'ottima fonte di energia, minerali e vitamine. E possono anche essere ottimi per insaporire le vostre ricette. Insomma se fino a oggi li avete considerati solo un modo per far nascere le piante o un mangime adatto agli uccellini o ai criceti, preparatevi a cambiare radicalmente il vostro punto di vista perchè inserirli nella dieta potrebbe davvero rivoluzionare la vostra alimentazione e farvi scoprire benefici da lasciarvi a bocca aperta. Vediamo i seni più utilizzati nell'integrazione alimentare e nelle diete e tutti i loro benefici, oltre che qualche modo per usarli nelle ricette per migliorarle.


I semi di lino


Sono ricchi di minerali, che aiutano a rinforzare i capelli. Contengono anche acidi grassi polinsaturi, preziosi per il cuore. E poi mucillagini, sostanze vegetali che contrastno la stipsi. per aiutare l'intestino pigro, fate bollire due cucchiai di semi per una decina di minuti e bevete l'acqua filtrata.


Semi di sesamo


Sono una ottima fonte di vegetali di calcio, perfetti per chi non può mangiare latticini e ha bisogno di una valida alternativa nella dieta per prevenire l'osteoporosi. In cucina si usano come panatura alposto del pangrattato, oppure potete tostarli in padella e aggiungerli alle insalate.


Semi di girasole


Sono una vera e propria miniera di magnesio, cobalto, manganese e zinco. perfetti per mantenere l'elasticità della pelle e rinforzare il sistema immunitario. Si possono sgranocchiare da soli o usare come ingrediente per un muesli fatto in casa


Semi di zucca


Ottima fonte di fibre, Omega 3 e ferro, hanno un effetto lenitivo sulla pelle. Li potete provare nel pesto al posto dei pinoli.


Semi di papavero


Hanno un incredibile contenuto di calcio e vitamina E. Sono conosciuti anche per l'effetto calmante sul sistema nervoso. Li potete abbinare alla frutta cotta.