N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Bere troppo mentre si fa sport è pericoloso

Avete mai notato che gli atleti bevono molto poco durante gli avvenimenti sportivi? I calciatori lo fanno solo nelle brevi pause di gioco, e spesso tendono a sputare la gran parte di ciò che bevono. I tennisti, nelle pause tra un game e l'altro, bevono solo piccolissimi sorsetti di liquidi. Invece i dilettanti tendono a bere litri di acqua o integratori durante partite a calcetto, tennis, corsa o quant'altro. Sbagliando.

Al contrario delle convinzioni comuni, secondo cui è fondamentale bere tanto durante lo svolgimento dell'esercizio fisico per non correre il pericolo di disidratarsi, un gruppo di esperti, medici, fisiologi, ha scoperto che questa abitudine non solo è sbagliata, ma può essere anche pericolosa. E allora hanno messo a punto delle nuove linee guida con le quali raccomandano di smettere di bere in eccesso durante lo svolgimento dei propri esercizi. Allo stesso modo, non vietano di farlo, suggeriscono solo di bere nel momento in cui si avverte la sete.

Tutto nasce dallo studio del caso di una donna facente parte del corpo dei Marine, deceduta durante lo svolgimento del suo allenamento per aver bevuto molto. Il motivo del decesso sarebbe stato una condizione chiamata iponatriemia da esercizio fisico.

Pare proprio che se si beve troppo durante l'esercizio fisico il corpo reagisce con vertigini, confusione, nausea e addirittura edema cerebrale in cui il cervello inizia a gonfiarsi.

Addirittura nei casi limite i liquidi in eccesso si accumulano nel corpo, il sodio sovraccarica i reni che non sono più in grado di espellere i liquidi con le cellule che iniziano ad assorbire acqua. Alla fine il corpo si gonfia e insorgono le convulsioni, fino al coma e la morte. Si tratta ovviamente di casi limite ma che fanno capire quanto sia utile tenere a mente, per non avere piccoli malesseri, che bere non deve essere un gesto automatico durante l'esercizio fisico ma una reale necessità. Gli effetti sono stati descritti sulla rivista Medicine & Science in Sport & Exercise. Nello studio su diversi soggetti analizzati durante l'esercizio fisico, solo il 18% è risultato disidrato, mentre addirittura il 34.9% è risultato troppo idratato.