N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Calvizie, rimedi e consigli utili

La caduta dei capelli è una condizione che riguarda molte persone, sia uomini che donne. Per gli uomini il problema è più facilmente affrontabile. La moda e i riferimenti cinematografici, del mondo dello spettacolo e dello sport, hanno consentito a chi ha pochi capelli di fare una scelta di look con una rasatura completa. Molto più delicata e di difficile accettazione la stessa condizione nel mondo femminile. Ma quali sono le cause che possono portare alla caduta dei capelli?

Va sicuramente menzionato l'ipotiroidismo. Un problema molto comune, considerato che milioni di persone, soprattutto donne, soffrono di malattie della tiroide.

Nel momento in cui viene prodotto poco ormone tiroideo dall'organismo, essendo responsabile del metabolismo, si verifica una condizione di ipotiroidismo. Il contrario se l’ormone è troppo. In questo caso si parla di tiroide iperattiva. Cosa c'entra questo con la perdita di capelli? Il legame va ricercato nel fatto che l’ormone tiroideo è responsabile della velocità con cui il corpo utilizza l’ossigeno e l’energia per funzionare. In questo caso la tiroide influenza la crescita dei capelli, delle unghie e della pelle. Il malfunzionamento della tiroide dunque può portare alla caduta dei capelli.

C'è poi il lupus, malattia autoimmune cronica che porta il proprio sistema immunitario ad attaccare i tessuti sani. Una malattia che colpisce molte più persone di quanto si possa pensare. Basti pensare che riguarda qualcosa come 1,5 milioni di persone. Soprattutto donne in età fertile. Le conseguenze sono stanchezza, mal di testa, ulcere orali, articolazioni gonfie. Ma si può anche arrivare a febbre, gonfiore a piedi e mani o intorno agli occhi, dolore al petto, anemia. E in alcuni casi pure perdita di capelli.

Il problema sta nel fatto che si tratta di sintomi molto generici, perchè è facile riscontrarli anche in altre situazioni. L'unico modo per appurare la vera natura dei sintomi è affidarsi a un reumatologo che dovrà esaminare articolazioni e tessuti per scoprire se ci sono infiammazioni. Importante sarà anche capire se la perdita di capelli è accompagnata da dolori articolari, stanchezza e sintomi tipici del lupus. La soluzione in questi casi è una terapia farmacologica per via orale.