Seleziona una pagina
Skin Care routine – Tutti i segreti per una buona pulizia del viso

Skin Care routine – Tutti i segreti per una buona pulizia del viso

Pensate che per ottenere una buona puliza del viso ci sia per forza bisogno dell’aiuto di un professionista?

Certo, una volta ogni cambio di stagione  le mani di un esperto possono fare la differenza ma per la cura quotidiana della pelle non resta che a noi il compito di eseguire una buona detersione e idratazione della pelle.

Come fare?

Gli setp per ottenere una buona puliza del viso quotidiana sono fondamentalmente 2:

Step che devono essere ripetuti sia al mattino che alla sera ogni giorno per qualsasi tipo di pelle.

 

Si procede generalmente passando il detergente specifico sulla pelle con movimenti circolari. Si risciacqua e, poi, si passa il tonico su tutto il viso con un dischetto di contone per terminare la fase di detersione.

 

CONSIGLIO SALUSTORE

Se vuoi facilitare la fase di detersione e potenziarne l’effetto con un buon risparmio economico, prova le spugne o i panni esfolianti presenti sul nostro shop della linea Daily Concepts.

L’utilizzo di questi accessori permette un minore utilizzo di acqua e di detergente con risparmio economico e meno sprechi per la salvaguardia dell’ambiente.

Un prodotto che ci è piaciuto tantissimo sono i dischetti di cotone di Daily Concepts.

Riutilizzabili e lavabili in lavatrice permettono di struccarsi e detrgere il viso con il solo utlizzo di acqua o comunque con pochissimo struccante nel caso di un make-up particolarmente pesante.

La detersione e idratazione quotidiana sono fondamentali, ma per ottenere una buona pulizia del viso non bisogna fermarsi solo a questi due step. 

Ci sono, infatti, altre due regole da fare 1 volta a settimana per levigare la pelle e donare alla cute un concentrato di attvi per renderla più luminosa e compatta:

  • ESFOLIARE: con scrub specifico da utilizzare dopo la fase di detersione.
  • MASCHERA da utilizzare dopo la fase di esfoliazione.

 

Generalmente dopo la fase di detersione si passa lo scrub su tutto il viso con movimenti circolari insistendo sulla zona T (naso, fronte, mento). Si risciacqua e si applica la maschera più adatta al tipo di pelle. Si lascia in posa e si risciacqua. Si procede, poi, alla normale idratazione con la crema abituale.

CONSIGLIO SALUSTORE 

Se hai la pelle matura o secca aggiungere qualche goccia di siero specifico o olio per il viso alla crema abituale può aiutare la tua pelle a raggiungere la corretta idratazione.

Sopratutto in inverno può fare la differenza!

Queste indicazioni valgono per una corretta cura della pelle quotidiana da fare comodamente a casa propria. 

Naturalmente, per quanto i prodotti utilizzti possano essere di alta qualità, i punti neri non si tolgono di sicuro da soli così come la grana stessa della pelle non può certamente ricevre nel quotidiano gli stessi attivi che un professionista sapiente può regalare alla tua pelle.

E’, quindi, consigliabile fare una pulizia del viso presso il vostro centro estetico di fiducia ogni cambio di stagione. 

Gli errori più comuni

“UN DETERGENTE E’ UGUALE A UN ALTRO”

L’errore più comune nella puliza del viso quotidiana è quello di pensare che sia indifferente utilizzare un detergente piuttosto che un’altro o, ancora peggio, pensare che un qualsiasi prodotto per l’igiene sia adatto alla pulizia del viso come ad esempio la saponetta da mani o il bagnoschiuma.

Questa credenza è assolutamente sbagliata. I principi attivi contenuti in un buon detergente sono appositamente studiati per la pelle del viso che è molto più delicata rispetto a quella del corpo, così come un dergente specifico come può essere, ad espmpio, quello per pelli impure è studiato per agire su quella caratteritisca risultando idicato solo ed esclusivamente per quel tipo di pelle.

Questo utilizzo improprio non solo non ti aiuterà a risolvere o ad attenuare la tua problematica ma potrebbe addirittura peggiorarla.

Cercate, quindi, di capire qual è il vostro tipo di pelle e scegliete solo prodotti adeguati.

“AUMENTO I TEMPI DI POSA DELLA MASCHERA PER AVERE UN RISULTATO PIU’ RAPIDO”

Questa è un’altro errore tipico che si commette spesso quando si ha la pelle impura e si vogliono ottenere risultati più rapidi. 

La cosa fondamentale da ricordare è che la pelle va sempre rispettata. Esagerare in un senso o nell’altro non è mai indicato.

Accanirsi su una problematica non solo non risulterà efficace ma potrebbe addirittura essere dannoso per la pelle stessa che  invece che migliorare tenderà a peggiorare.

Quando si usa un cosmetico, quindi, fate sempre attenzione alle indicazioni  e a rispettare i tempi di posa.

“MI FACCIO LO SCRUB A CASA CHE E’ PIU’ NATURALE”

Sul web troviamo molto spesso ricette di cosmetici fatti in casa come ad esempio lo scrub con zucchero o sale.

L’idea di crearsi un preparato scegliendo gli ingredienti, utilizzando frutti e alimenti è una cosa che si è sempre fatta fin dai tempi antichi e che può dare risultati discreti, ma che nel caso specifico dello scrub non è consigliabile.

Lo zucchero o il sale classico da cucina non è, infatti, lo stesso che troviamo nello scrub.

Nei cosmetici, infatti, i singoli granelli dell’esfoliante subiscono procedure specifiche per renderli perfetamente levigati e arrotondati. Questi processi rendono lo scrub molto più delicato e rispettoso della cute evitando possibili abrasioni che potrebbero, invece, derivare da un utilizzo di preparati fai da te.

Al giorno d’oggi ci sono tantissimi brand che riescono a produrre prodotti con ingredienti naturali ma sicuri e rispettosi della pelle.

Il nostro consiglio è, quindi, quello di affidarsi solo a brand seri che sappiano conciliare queste due caratteristiche.

“SCHIACCIO I BRUFOLI PER FARLI GUARIRE PRIMA”

Sbagliato! Questa operazione è assolutamente sconsigliata perchè può creare macchie sulla pelle difficili da eliminare, ma non solo.

Su pelle acneica può addirittura creare cicatrici e solchi difficili da mandare via.

Se avete questa problematica portate pazienza e piuttosto che ricorrere alla premitura del brufolo ricorrete a trattamenti localizzati o ai cerottini specifici per far guarire più velocemente l’infiammazione e favorire il riassorbimento del brufolo.

Riassumendo

MATTINO E SERA

Detersione con detergente e tonico. Applicazione crema abituale.

1 VOLTA A SETTIMANA

Aggiungere lo scrub e la maschera dopo la detersione. Applicare la crema abituale.

CIRCA OGNI CAMBIO DI STAGIONE

Pulizia del viso presso il proprio centro estetico di fiducia

Tutte queste oprazioni non vi ruberanno più di 5/15 minuti.

Con un po’ di buona volonta e costanza vi assicuriamo che la vostra pelle sarà visibilimente più sana e luminosa.

Una piccolissima coccola che può fare la differenza.

Vedrete come la vostra pelle vi ringrazierà!

read more
Shampoo solido, l’alternativa ecologica

Shampoo solido, l’alternativa ecologica

Perchè scegliere lo shampoo solido?

L’attenzione ai capelli e a quello che ci mettiamo in testa è sempre più diffusa.

Generalmente si tende a scegliere prodotti naturali ed ecosostenibili che possano detergere la capigliatura a fondo nel pieno rispetto ambientale e della nostra cute.

Lo shampoo solido si classifica in questa categoria di prodotti green grazie alla presenza di principi attivi naturali e, a volte, anche biologici, ma non solo.

A differenza dell’alternativa liquida, seppur simile per ingredienti, lo shampoo solido non è costiuito da acqua. Questa sua caratteristica princpiale lo rende un ottimo prodotto ecosostenibile evitando sprechi di questo bene prezioso.

La forma solida, inoltre, spesso favorisce la realizzazione di packaging privi di plastica privilegiando l’utilizzo di materiali ecosostenibili e rispettosi dell’ambiente.

La sua composizione priva di acqua evita l’utilizzo di conservanti e sostanze chimiche garantendo la realizzazione di un prodotto naturale.

Risulta anche più economico in quanto una confezione di shampoo solido corrisponde a circa il doppio rispetto all’alternativa liquida. 

In palesta e in viaggio

Lo shampoo solido generalemente si mostra come una saponetta e la sua forma compatta può essere molto comoda per i viaggiatori frequenti e per la palestra.

Pensate ad esempio al bagaglio a mano. 

Spesso quando si fanno viaggi brevi si tende a voler portare un’unica valigia in cui farci stare tutto il necessario compresi shampoo, bagnoschiuma e prodotti per la detersione che sono sempre ingombranti. Se si viaggia in aereo poi, bisogna fare particolare attenzione al trasporto di liquidi.

Lo shampoo solido evita questi problemi non solo grazie alla sua forma, ma anche all’assenza di acqua al suo interno che lo rendono facilmente trasportabile anche nel bagaglio a mano. Basta prenderlo dalla doccia e metterlo in valigia!

Uno shampoo adatto a tutta la famiglia

Grazie ai suoi principi attivi naturali lo shampoo solido neutro può essere un ottimo prodotto da utilizzare anche per la pelle più delicata come quella dei bambini.

Secrets de Provence ha realizzato questo shampoo solido specifico per bambini a base di  oli vegetali, arricchito con burro di karité organico certificato, olio di argan e olio essenziale di lavanda.

Comodo e conveniente è adatto a tutta la famiglia.

 

Come si usa?

Utilizzare lo shampoo solido è facilissmo. Basta passarlo tra le mani bagnate o direttamente sui capelli e massaggiare. Si può poi procedere al risciacquo come un normalissimo shampoo liquido. 

Una volta utilizzato si lascia ascigare e sarà pronto per il lavaggio successivo, proprio come una saponetta.

La scelta dello shampoo solido più adeguato

Come qualsiasi cosmetico la scelta dello shampoo va fatta in base alla tipologia dei capelli.

Sul nostro sito web abbiamo scelto due brand che a nostro parere rappresentano molto bene questo prodotto: Secrets de Provence e La Saponaria.

Realizzano, infatti, shampoo solidi naturali, spesso anche biologici specifici per ogni tiplogia di cuoio capelluto: capelli secchi, tinti, grassi, normali o con la forfora.

Ottima idea reglo

CORPO E CAPELLI

Nell’elegante pochette riutilizzabile in eco-tessuto sono contenute:

  • Sapone Doccia Mandorle e Zenzero 
  • Shampoo Solido Lenitivo 
  • Wondermask Hair Luce 
  • Salvietta Struccante in Bamboo

VOLUME CAPELLI

Nell’elegante pochette realizzata in eco-tessuto troverete racchiusi:

  •  Shampoo Solido Purificante 
  • Wondermak Hair Volume 

RINFORZANTE CAPELLI

Nell’elegante pochette realizzata in eco-tessuto troverete racchiusi:

  • Shampoo Solido Lenitivo 
  • Wondermak Hair Forza 
read more
Fibre di cheratina per nascondere il diradamento

Fibre di cheratina per nascondere il diradamento

Il diradamento può essere trattato oppure può essere coperto. 

In commercio esistono diversi prodotti e trattamenti capaci di stimolare la crescita della capigliatura e donare alla chioma attivi importanti per mantenere i capelli sani e forti.

Sul nostro shop trovate molteplici brand che trattano la problematica in modo efficace utilizzando le più moderne tecnologie con principi attivi naturali.

La cosmetica al giorno d’oggi ha fatto dei passi da gigante, ma come ogni cosa un prodotto di bellezza seppur specifico e di qualità non può fare i miracoli. 

Aiutare la capigliatura mantenendola in salute con shampoo e balsamo adeguati, maschere e sieri per le doppie punte, così come l’utilizzo di integratori alimentari o lozioni specifiche può fare una grande differenza per una capigliatura che soffre di caduta, ma i risultati si ottengono con costanza e con il tempo.

E’ dunque un peccato curare tanto i propri capelli per contrastare la caduta e stimolarne la crescita senza poter sfoggiare fin da subito una capigliatura più folta e piena.

Mentre aspettiamo che i trattamenti facciano effetto, cosa possiamo fare?

Il diradamento colpisce circa il 60% degli uomini dai 50 anni e il 40% delle donne dai 40 anni e non tutti riescono a vedersi o ad accettare tagli più corti.

A questo proposito il mondo della bellezza e del make-up ha ideato una nuova metodologia di camouflage.

Già da diversi anni, infatti, le fibre di cheratina sono diventate un must have per avere una capigliatura piena e voluminosa in ogni occasione.

Cosa sono le fibre di cheratina?

Le fibre di cheratina sono delle piccolissime fibre, costituite appunto da cheratina derivante da vari materiali a seconda del brand.

Sfruttano la potenza elettrostatica di cui sono cariche per legarsi al capello e camuffare così le zone vuote della capigliatura.

Utilizzarle è facilissimo. Basta scuotere il barattolo sulla zona diradata, come se stessimo mettendo il sale nell’insalata per intenderci, e istantaneamente le fibre si legheranno ai capelli esistenti (anche se pochi e molto sottili) coprendo la zona vuota. Il tutto andrà poi fissato con il fissatore specifico per aumentarne la resistenza a vento, pioggia e sudore.

Essendo costiutite da cheratina, la stessa proteina di cui sono costiuiti i capelli umani il risultato finale è praticamante impercettibile.

Quando abbiamo visto il prodotto all’opera siamo rimasti stupefatti. Una volta applicato non si vede nulla!

Da dove deriva questa invenzione?

Il primo brand ad aver ideato le fibre di cheratina è Toppik, il più conosciuto e il più amato.

E’, infatti, uno dei nostri best seller.

Questa nuova tecnologia era stata pensata sopratutto per il mondo dello spettacolo di modo da poter garantire agli attori una chioma sempre perfetta. Visto le potenzialità e la facilità di utilizzo del brand si è poi pensato di renderlo disponibile anche per il consumatore privato.

Toppik negli anni si è sempre più specializzato creando altri prodotti e accessori utili per nascondere il diradamento.

Ancora oggi rimane uno dei brand più performanti e amati dai nostri clienti. Il suo punto di forza sta nella qualità delle sue fibre. Noi lo amiamo moltissimo, ma non è l’unico marchio ad utilizzare questa tecnica. 

Nel tempo molti altri brand si sono affiancati a Toppik come ad esempio Nanogen. 

Quest’ultimo ci piace molto perché riesce comunque a garantire una buona performance a un prezzo più basso rispetto al leader indiscusso nel campo delle fibre di cheratina: Toppik.

Consigli utili

Generalmente le fibre di cheratina sono molto facili da applicare, ci sono tuttavia alcune considerazioni importanti da tenere a mente per ottenere il massimo della performance.

1. I capelli anche se pochi, sottili e diradati ci devono essere. Questa tecnica, infatti, non funziona sulle zone completamente calve. I capelli devono inoltre essere lunghi almeno 1 cm. Ricordatevi che più c’è capello su cui lavorare più performante sarà il risultato.

2. Per la zona dell’hairline consigliamo di utilizzare gli accessori di applicazione per una maggiore precisione.

3. Fissare sempre le fibre con fissatore specifico per aumentarne la durata.

4. Applicare sempre le fibre su capelli asciutti dopo aver realizzato la piega desiderata.

 

Insomma le fibre di cheratina si possono davvero paragonare a un vero e proprio make-up per capelli. Una metodologia amatissima da hairstylist e personaggi dello spettacolo che ne fanno un uso quotidiano anche se non lo direste mai.

L’utilizzo è molto verstile anche per i capelli fini o per dare volume alle acconciature. 

Noi lo troviamo un metodo davvero innovativo che può aiutare sia nel quotidiano che in occasioni importanti come un matrimonio o un evento.

Provare per credere!

read more
Acne – Cause e rimedi

Acne – Cause e rimedi

Sentiamo spesso parlare di acne, soprattutto riferita all’età adolescenziale ma come si fa realmente a riconoscerla e soprattuto a trattarla?

Se sulla pelle si nota solo qualche brufolo nella zona T (fronte, naso, mento) quasi sicuramente non si tratterà di acne ma solo di pelle mista o grassa.

La caratteristica principale dell’acne è infatti la presenza di molti brufoli che a volte si trasformano in vere e proprie pustole o cisti nei casi più gravi. Generalmente si riscontrano nella zona delle guance e del mento ma possono comprendere anche schiena e petto.

I ragazzi in età adolescenziale sono quelli più colpiti, in quanto, una delle cause delle comparsa dell’acne è quella ormonale, ma si possono riscontrare anche casi in età adulta (acne tardiva)

Ma andiamo per ordine…

Come si forma l’acne?

La nostra pelle, grazie alle ghiandole sebacee, produce naturalmente uno strato protettivo di acqua e grasso chiamato film idrolipidico. Possiamo considerarlo come una sorta di barriera per la cute che gli permette di mantenersi in salute.

Purtroppo non sempre è così, condizioni esterne ed interne possono alterare questo strato.

Nel caso specifico dell’acne le ghiandole sebacee lavorano troppo provocando una produzione eccessiva di sebo (la parte grassa del film idrolipidico) dando vita alla cosiddetta pelle grassa che apparirà più lucida e unta al tatto.

Questo strato di sebo in eccesso unito alle cellule morte e impurità si va poi a depositare nei pori della pelle creando un tappo chiamato punto nero o comedone che a causa dell’ostruzione del follicolo pilifero e dell’azione di batteri già natrualmente presenti sulla pelle si infetterà formando la pustola o cisti tipica dell’acne.

 

Quali sono le cause principali?

Le cause possono essere molteplici in primo luogo ci sono gli squilibri ormonali tipici dell’età puberale (12-13 anni) nella fase di crescita del corpo, poi sicuramente un ruolo importante lo ha la genetica, ma non solo.

Seppur in minor parte possono verificarsi anche casi di acne tardiva che compare in età adulta, in genere tra i 20 e i 40 anni dovuta sempre a fattori genetici ma anche a stress psicosomatico.

Come fare?

Se il problema dell’acne è l’eccesso di sebo, la cosa fondamentale sarà sicuramente la pulizia del viso quotidiana, che rimuovendo giornalmente impurità, smog e tracce di trucco andrà a mantenere puliti i pori della pelle evitando la formazione di punti neri e brufoli.

La cosa fondamentale, però, è la scelta del cosmetico più adatto al tipo di pelle.

Utilizzare detergenti sbagliati o addirittura il sapone per le mani per lavarsi il viso sono i primi errori che potrebbero favorire la proliferazione dell’acne risultando troppo delicati o troppo aggressivi.

E’ quindi fondamentale affidarsi a cosmetici specifici per pelle grassa e acneica seguendo scrupolosamente i tempi di posa indicati nella confezione. 

Un errore comune, infatti, è quello di utilizzare maschere aggressive superando la posologia consigliata pensando a una maggiore efficacia. Questa è una falsa credenza che non solo non porterà a un miglioramento più rapido ma in alcuni casi potrebbe addirittura peggiorare la problematica.

Altro errore molto comune è quello di schiacciare i brufoli cercando di risolvere il problema estetico che possono causare ma così facendo si rischia solo di creare cicatrici sulla pelle difficili poi da rimuovere.

Quindi, per prima cosa, non abbiate fretta!

Prendetevi il vostro tempo per trattare l’acne e cercare di capire quali prodotti cosmetici potrebbero fare al caso vostro e seguite sempre le regole base di una buona detersione viso:

  • Detergente: da utilizzare mattino e sera per rimuovere le impurità.
  • Tonico: da utilizzare mattino e sera con un dischetto di cotone. Aiuta a pulire più a fondo la pelle e favorisce la chiusura dei pori.
  • Scrub: generalmente si utilizza 1 o 2 volte a settimana dopo la detersione per rimuovere le cellule morte e levigare la pelle.
  • Maschera: da utilizzare 1 volta a settimana dopo la detersione e lo scrub per opacizzare la pelle e seccare i brufoli.
  • Crema: da utilizzare mattino e sera dopo la fase di detersione. Serve a donare il giusto grado di idratazione alla pelle. Nel caso della pelle grassa e acneica aiuta a bilanciare la produzione di sebo con principi attivi antibatterici e opacizzanti.
  • Una volta ogni cambio di stagione è consigliabile fare una pulizia del viso presso il vostro centro estetico di fiducia che andrà a rimuovere accuratamente i punti neri renendo omogeneo l’incaranto.

 

Se tutto questo non dovesse bastare un dermatologo professionista potrebbe essere una soluzione valida per trattare l’acne più ostinata e difficile da risolvere con i classici cosmetici.

NOVITA’ ANTI ACNE

– Bye Bye Blemish –

La novità anti acne appena aggiunta al nostro shop è: Bye Bye Blemish, brand americano che ci ha molto incuriosito per i suoi colori e la comprovata efficacia.

Il suo punto di forza sono i trattamenti localizzati anti acne che agiscono direttamente sull’imperfezione mentre dormi.

read more
Smagliature in gravidanza e non solo!

Smagliature in gravidanza e non solo!

– 

Le smagliature sono delle rotture di fibre elastiche del derma e nella maggior parte dei casi sono indelebili. Il loro aspetto cambia nel tempo: infatti in una prima fase, presentano un colore roseo/rosso, solo successivamente diventano bianche e lucide. Le regioni più colpite sono quelle soggette a variazioni di volume nel tempo come l’addome, il seno, le cosce, i fianchi, e i glutei.

Le smagliature possono comparire durante l’adolescenza ad esempio, quando avvengono dei repentini cambiamenti della corporatura, durante la gravidanza con l’aumento di peso, o ancora nella fase post-dieta. Si può quindi affermare che i motivi per i quali compaiono le smagliature sono sia ormonali che costituzionali. Colpiscono soprattutto le donne (di tutte le età), ma non risparmiano nemmeno gli uomini (anche se ne sono sicuramente meno soggetti).

Qualche trucchetto per limitarne la comparsa esiste. Innanzitutto è bene rispettare un degno regime alimentare che favorisca, la produzione di collagene, per far si che la pelle sia il più elastica possibile.

Ecco qualche indispensabile consiglio:

• E’ bene consumare alimenti ricchi di vitamina C, indispensabile per combattere i radicali liberi che intossicano la pelle e accelerano il processo di invecchiamento, come: agrumi, fragole, kiwi, peperoni, cavoli, broccoli e prezzemolo.

Yogurt e probiotici mantengono in buona salute la flora batterica intestinale e contrastano la stipsi e la colite, condizioni che si riflettono sulla salute della pelle.

• Si consigliano alimenti ricchi di betacarotene, un antiossidante precursore della vitamina A che migliora il colorito, stimola la produzione naturale di melanina e protegge la pelle. Tra questi: uova (soprattutto il tuorlo), pomodori, carote, mais, pesche, albicocche, meloni.

• Alimenti ricchi di vitamina D e di selenio, sostanze fondamentali per la salute e la bellezza della nostra pelle, tra questi : cereali integrali, pesce come salmone, aringhe, tonno, acciughe, sardine, nocciole, olio extravergine d’oliva.

• Infine cibi che contengono il magnesio e lo zinco per dare struttura e gioventù alla pelle. Eccone alcuni esempi: noci e frutta secca in guscio, olio di germe di grano, soia e derivati, verdure a foglia verde, frutti di mare.

Naturalmente, è bene affiancare ad una sana alimentazione anche dell’attività fisica, per far sì che la pelle diventi tonica e la muscolatura si rassodi.

Ma spesso tutto ciò non basta, specie quando le smagliature sono ben radicate… Allora cosa possiamo fare? I metodi proposti sono numerosi, sia ambulatoriali che domiciliari. Si parla di peeling, di microdermoabrasione, luce pulsata e laser, come trattamenti ambulatoriali;

Molto efficaci sono anche le creme specifiche e gli oli da massaggio.

Non possiamo che nominare la linea di oli LaLei, pensata per le donne in gravidanza o nel post-parto ma anche per chi desidera elasticizzare, ammorbidire e idratare la pelle in modo naturale.

Tra gli oli, vengono consigliati soprattutto in gravidanza, soprattutto l’olio di mandorle dolci come quello di La Saponaria o di Carone , l’olio di jojoba, germe di grano, l’estratto di arnica o ricchi di vitamina E. Questi ingredienti favoriscono la formazione del manto protettivo della pelle, proteggendola dalla disidratazione, rendendola morbida e vellutata e decongestionando le zone più sensibili.

Gli antiossidanti svolgono un ruolo da protagonisti nella prevenzione delle smagliature, quindi è bene preferire prodotti che contengano ad esempio la Vitamina E, come il Siero alla Vitamina E di Dr.Organicil quale aiuta a migliorare l’aspetto di smagliature e cicatrici.

read more
Dimagrire su cosce e glutei con rimedi naturali

Dimagrire su cosce e glutei con rimedi naturali

– 

Per le donne il dimagrimento su glutei e cosce costituisce una priorità così come per gli uomini quella di buttare giù pancia e maniglie dell’amore. Per snellire queste zone, è necessario smuovere i ristagni e il grasso localizzato. Ma il tutto deve prima di tutto passare da una bella scossa al metabolismo.

Spesso si pensa che la dieta possa dare dei risultati mirati e localizzati in alcune parti del corpo, ma non è così. Non bisogna mai dimenticare che ognuno di noi ha la propria costituzione e la propria genetica, che stabilisce in qualche modo in quali punti del nostro corpo accumulare grasso, per questo la dieta da sola non può bastare.

Ecco perché si consiglia sempre di abbinare l’attività fisica, puntando ad esercizi dimagranti e tonificanti dedicati alle parti interessante. Anche in questo caso bisogna sfatare falsi miti. Il movimento è sempre salutare per tutti gli apparati dell’organismo, ma non è una soluzione definitiva per bruciare le calorie. Piuttosto diventa fondamentale per stimolare il metabolismo nei momenti critici e per dare una scossa alla perdita di peso.

In questo caso, possono essere d’aiuto anche gli integratori acceleratori del metabolismo aiutano a bruciare i grassi più velocemente favorendo il dimagrimento.

Per ottenere risultati, bisogna innanzitutto cominciare a riequilibrare i pasti, diminuendo l’assunzione di carboidrati e non dimenticando mai le proteine, animali e soprattutto vegetali, da assumere almeno due volte al giorno. A questo vanno aggiunti gli esercizi, calibrati sul proprio corpo e degli aiuti naturali come gli integratori e i cosmetici che agiscono sulle adiposità localizzate su cosce e glutei. Noi ti consigliamo i cosmetici che trovi qui.

Rimane un passaggio fondamentale, consultare sempre prima il proprio medico e soprattutto provando a rivolgersi a un dietologo, l’unico che potrà fornirti risposte specifiche studiando il vostro tipo di fisico.

Non bisogna aver fretta di ottenere i risultati desiderati, dieta, attività fisica, aiuti naturali e soprattutto tanta pazienza sono l’unica ricetta vincente!

read more