Come abbronzarsi senza danni

Resistere alla tentazione di prendere il sole, con l'arrivo delle belle giornate, è difficile e non è nemmeno giusto. L'importante è farlo con giudizio e coscienza, perchè il sole può essere un grande amico ma anche una fonte di pericolo grave. Il melanoma è una forma di tumore tra le più aggressive, e spesso solo l'incuranza costa a un crescente numero di persone l'ammalarsi.

“Il Sole per amico” è una iniziativa promossa da IMI - Intergruppo Melanoma Italiano con il patrocinio del Ministero della Salute e dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica finalizzata a spiegare che il sole fa bene, se preso con le necessarie precauzioni. Occhio ai primi soli, come quello di maggio, che sembrano innocui ma che possono essere molto forti e provocare eritemi e irritazioni. Devono stare sicuramente più attenti coloro i quali hanno una pelle più sensibile, ma in generale tutti dovrebbero seguire le linee guida per la prevenzione del melanoma e per capire come abbronzarsi senza danni.

Ecco le regole principali consigliate dagli esperti cui attenersi scrupolosamente per ottenere dal sole soltanto i benefici e non rischiare nulla sul piano della salute.
Come abbronzarsi senza danni
1) Evitare un'esposizione eccessiva se si ha un fototipo I, ovvero capelli biondo-rossi, occhi e carnagione chiari e lentiggini, oppure un fototipo II, cioè capelli biondo-castani, occhi e carnagione chiari e lentiggini.

2) Esporsi in maniera graduale affinché la pelle abbia il tempo di sviluppare un'abbronzatura naturale.

3) Evitare le ore centrali della giornata.

4) Evitare che i bimbi fino a 1 anno ricevano direttamente la luce del sole.

5) Proteggere soprattutto alcune parti sensibili del corpo come spalle, naso, labbra, orecchie, collo e cuoio capelluto.

6) Utilizzare un cappellino con visiera e occhiali da sole con filtro UV 100%.

7) Appena possibile approfittare dell'ombra di alberi, tettoie e ombrelloni.

8) Servirsi delle creme fotoprotettive in dosi adeguate e per più volte durante la giornata.

9) Utilizzare creme adeguate al proprio fototipo. In caso di reazione allergica rivolgersi al dermatologo.

10) Evitare l'utilizzo delle lampade artificiali.