Come allenare la memoria per invecchiare bene

Vivere bene vuol dire invecchiare meglio. Invecchiare meglio significa vivere più a lungo. Ma cosa vuol dire vivere bene? Che abitudini come alcol, fumo, tropo cibo siano negative è un fatto ormai risaputo, ma spesso anche chi non è colpevole di questi vizi tralascia abitudini importanti per regalare al proprio organismo uno stile di vita ideale.

Cominciamo col dire che non solo la parte estetica del nostro organismo va curata. Spesso si trascura l'importanza che ha l'allenamento della mente per il benessere psicofisico. C'è chi per lavoro è costretto a tenere allenato il cervello, ma non tutti hanno questa opportunità. Ecco allora che diventa importante fare una ginnastica mentale che diventi una vera e propria compagna di vita. Spesso si fa sport per tutta la vita, ed è una cosa buona, ma il cervello diventa un "muscolo" troppo poco allenato.
Come allenare la memoria e il cervello
Provate ad approcciarvi alle parole crociate, al sudoku o ad altri giochi di abilità per allenare la memoria. All'inizio potreste fare un po' di fatica, ma quando scoprirete di essere diventati bravi non ne farete più a meno e riuscirete a cimentarvi con giochi enigmistici sempre più complessi, la cui risoluzione vi darà grande autostima e soddisfazione, rendendo il vostro cervello allenato e reattivo.

Giocate a carte: proprio così, quello che potrebbe essere considerato un passatempo per perdigiorno, è invece un ottimo metodo per tenere allenato il cervello. Meglio se giocate dal vivo con amici, perchè unirete una sana competizione a un momento di socialità.

Leggete tutti i giorni, che sia un quotidiano, un libro o articoli su internet. Vanno bene anche computer e tablet, anche se ritagliarsi un momento per un buon vero libro è sempre consigliabile.

Ascoltate musica e programmi radiofonici di approfondimento e dibattito. Stimolano l'immaginazione, vi fanno imparare nuove cose e vi consentono nel frattempo di fare altre cose, come dedicarvi a hobby o lavori manuali o faccende di casa. La radio dovrebbe essere una fedele compagna, in auto come a casa, da preferire alla televisione se possibile.

Studiate e non smettete mai di imparare e di essere curiosi. In tv parlano di un argomento di cui sapete poco o nulla? Oggi c'è internet che in un lampo vi dà qualunque informazione. Non devono essere per forza argomenti impegnativi come politica estera o storia. Anche informazioni su un attore, un film, una canzone o un cantante di cui sentite parlare in tv e che vi incuriosisce può innescare una serie di ricerche testuali, audio e video che vi arricchiranno.