Come depurare il fegato in modo naturale

I grassi che tendono a depositarsi nel fegato costituiscono un pericolo in grado di influenzare il benessere e di rappresentare un problema per la salute a lungo termine. Il buon funzionamento del fegato è fondamentale per la salute dell'organismo. Questo perchè si tratta di un organo che gioca un ruolo fondamentale per regolare il metabolismo e smaltire le scorie.

Avere depositi di grasso nel fegato con il passare degli anni è del tutto normale, ma se questi diventano eccessivi, possono alterarne la funzionalità. Il risultato sono sintomi del tutto comuni come stanchezza e perdita di energia, che difficilmente vengono associati a problemi del fegato.

Eppure parliamo di un organo fondamentale per il metabolismo dei grassi, di cui ci si dovrebbe prendere cura. Quando i grassi sono in eccesso, si accumulano causando quello che viene comunemente definito "fegato grasso". Se si è sovrappeso, è facile incorrere in questo disturbo. Una delle ragioni più comuni dell'accumulo del grasso nel fegato può essere la carenza di colina, sostanza naturalmente presente nell'organismo, fondamentale per trasportare i grassi fuori dal fegato.

Cibi che fanno bene al fegato

Sostanze naturali utili a sostenere il fegato sono il cardo mariano e il carciofo, due alimenti che con le loro proprietà supportano la naturale attività del fegato, contribuendo anche a metabolizzare i grassi.

Cosa evitare

Troppi carboidrati, eccesso di bevande alcoliche, cibi ricchi di grassi, appesantiscono l'attività del fegato.

I macronutrienti

La funzionalità del fegato è favorita da alimenti ricchi di proteine: i nostri antenati ne assumevano per il 33%, oggi siamo scesi al 15% e questo non aiuta il nostro organismo. Consumare proteine di qualità, come quelle del pesce, carni bianche, uova, latte e anche un po' di carne rossa (senza esagerare) è sicuramente un ottimo metodo per bilanciare la nostra alimentazione e aiutare la funzionalità del fegato.