Come parlare in pubblico senza stress

Lo stress può dipendere da molti fattori, il lavoro è sicuramente una fonte non da poco di ansia e nervosismo che poi ci si porta anche a casa. A essere particolarmente soggetti a questo tipo di pressione sono coloro i quali devono, per lavoro, parlare in pubblico, per tenere conferenze o semplicemente relazionare davanti a colleghi e superiori. Ci sono alcune strategie per catturare l'attenzione, ridurre lo stress e avere un risultato migliore. E la salute ne guadagna:

1. Non abbiate paura di fallire

La paura principale deriva dal giudizio che temiamo gli altri possano avere di noi. Temiamo di non essere interessanti, ci agitiamo, la lingua è impastata e la bocca secca. Ma di solito chi ci ascolta non si accorge di nulla. Dobbiamo pensare che la visione, debole, che abbiamo di noi stessi non coincide con quella di chi ci ascolta. Questo aiuta l'autostima.

2. Pensare positivo

Provate a immaginare la situazione che state vivendo come un momento di successo, con un pubblico attento ed entusiasta di ciò che state dicendo. Vi caricherà.

3. Giocate d'anticipo

Se siete ansiosi non potete improvvisare. Il rischio è alto. Preparatevi uno schema che vi aiuterà a non bloccarvi e vi darà sicurezza. ma non imparate a memoria, correte il rischio doppio e chi vi ascolta se ne accorgerà, facendo perdere interesse in ciò che dite.

4. Pesate il vostro nervosismo

Condividere la vostra tensione e le vostre paure ("Sono davvero emozionato oggi e ammetto di essere un po' teso nel parlarvi...") vi consentirà di liberarvi dell'ansia e creerete empatia con il vostro pubblico che vi sorriderà e magari vi tributerà un applauso di incoraggiamento. Al contrario apparire per forza sicuri renderà tutto più finto.

5. Provate a gestire l'ansia

Controllare il vostro corpo è importante. Concentratevi sul respiro e provate a rallentare il ritmo. Mantenete contatto con il terreno, concentrandovi sui vostri piedi e sulle gambe. Vi consentirà di sentirvi più sicuri.