Come smaltire i cenoni di Natale

Una simpatica infografica da condividere con i tuoi amici per fare gli auguri in un modo nuovo e soprattutto salutare!



A Natale vietato pensare alla dieta. Togliamoci subito il dente, per qualche giorno allontaniamo le preoccupazioni sui chili di troppo, e consideriamoli un "male necessario". A cosa? A trascorrere ore serene in famiglia, a gustare le prelibatezze che ogni regione italiana offre da Nord a Sud, in particolar modo in occasioni come queste.

Necessario anche a non fare la "figuraccia" di dire troppi "no grazie" a chi ci offre leccornie, comportamento che inevitabilmente non suscita simpatia nei commensali. Che siate in famiglia o tra amici, che ci sia un invitato a sorpresa sul quale volete fare colpo o no, è sempre meglio mostrarsi “di compagnia”, soprattutto a tavola.

Con questo non vogliamo incitarvi ad abbuffate eccessive, ma solamente a essere la classica "buona forchetta". Anche perchè a tutto c'è rimedio, anche ai chili di troppo accumulati nell'impegnativa tre giorni “Vigilia-Natale-Santo Stefano”.

Qualche consiglio? Una bella passeggiata di due ore sarà sufficiente a smaltire un bell'antipasto a base di salumi. Siete ancora più intraprendenti? E allora un'ora di boxe manderà al tappeto un piatto di lasagne. Se avete esagerato con il pollo arrosto, invece, vi toccherà sorbirvi 20 minuti di corsa. Più rilassante il trucco per smaltire l'immancabile fetta di pandoro: una sessione di Yoga sarà sufficiente. Come?!?? Avete mangiato 3 fette di pandoro??? E allora le ore di Yoga necessarie diventano tre.

Ricapitolando:


  • Una passeggiata a passo sostenuto alla velocità di 3 km orari per 30 minuti vi farà smaltire 105 kcal.

  • In un'ora di boxe al sacco si bruciano 300 kcal


  • Con 40 minuti di Yoga si dice addio a 150 kcal


  • Siete in vacanza sulla neve? Ogni ora di snowboard brucerete circa 480 kcal


  • Ogni dieci minuti di sollevamento pesi si bruciano 34 kcal


  • Con 20 minuti di corsa a 8 chilometri all'ora si consumano circa 90 kcal