Dalla medicina cinese fungo miracoloso contro l'obesità

Le proprietà dei funghi sono da secoli conosciute soprattutto nella tradizione orientale, ma adesso con le evidenze scientifiche potrebbero diventare celebri anche da noi. L'ultima ricerca della Chang Gung University di Taiwan mette in luce le qualità benefiche di un particolare tipo di fungo, il Ganoderma lucidum.


Il Ganoderma lucidum sarebbe uno straordinario coadiuvante nelle diete per la perdita di peso, addirittura un fungo miracoloso contro l’obesità. Il fungo in questione è conosciutissimo in Oriente, e infatti viene coltivato da secoli in Cina e Giappone dove viene essiccato e polverizzato. La farina ottenuta diventa ingrediente base di decotti, unguenti e compresse.


Il Ganoderma lucidum è un fungo saprofita che cresce anche in tutta Italia, e che prolifera in particolar modo sulle cortecce delle querce e dei castani. Secondo la medicina tradizionale cinese i principi attivi di questo fungo sarebbero miracolosi per la salute dell'uomo, riuscendo a regolare i livelli di colesterolo e di glicemia. Insomma un vero e proprio toccasana e da molti popoli addirittura considerato cibo miracoloso.


Ma l'ultima ricerca che lo metterebbe in relazione alla lotta all'obesità è stata pubblicata su Nature Communications. I topi non trattati con l'estratto di fungo avevano raggiunto i 52 grammi di peso contro i 35 grammi degli appartenenti al gruppo cui era stato somministrato il fungo. Ulteriori studi serviranno a comprendere l'effetto sull'uomo.


Andrea Ghiselli, ricercatore del CRA (Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura) di Roma: «Se l’uso del Ganoderma lucidum è in generale quello di prebiotico per il fatto di essere capace di alterare la flora intestinale in modo favorevole al dimagrimento, allora il suo uso potrebbe essere vantaggioso alla stregua di un carciofo o in generale della fibra solubile – nota il nutrizionista – mentre se questo fungo può avere qualità superiori rispetto a un altro prebiotico è tutto da vedere».