Diabete sintomi e cause: le terapie

Con il termine Diabete si indica un gruppo di malattie metaboliche nelle quali rientra il diabete di tipo 1, il diabete di tipo 2 e il diabete gestazionale. Si tratta di patologie accomunate dall'incapacità a livello cellulare di utilizzare il glucosio come fonte di energia.

Il Diabete di tipo 1 viene anche chiamato insulino-dipendente o giovanile, è caratterizzato da una quasi totale assenza di insulina. La conseguenza è la necessità per il soggetto di iniezioni quotidiane e ripetute di questo ormone.

Il Diabete di tipo 2 invece è collegato a una particolare resistenza all'azione dell'insulina da parte delle cellule bersaglio. In questo caso i soggetti più frequentemente colpiti sono solitamente quelli sovrappeso o in età avanzata.
Cause del Diabete
Il Diabete di tipo uno viene chiamato malattia autoimmune, il che provoca la distruzione delle cellule del pancreas che producono insulina. La causa è tutt'ora sconosciuta, il che complica anche la ricerca di una cura. Si pensa a motivi ereditari uniti a fattori ambientali.

Invece il diabete di tipo 2 è connesso a fattori di rischio come obesità e dunque cattiva alimentazione, livelli alti di colesterolo e trigliceridi nel sangue, conseguenze spesso di una dieta ricca di zuccheri e carboidrati. Influisce anche una vita particolarmente sedentaria.
Sintomi
Chi è malato di Diabete di tipo 1 lamenta stanchezza, perdita di peso, aumento della quantità di urina giornaliera, sete, vista bassa. Ma si arriva anche a crisi di iperglicemia, svenimento e tremori. Il diabete di tipo 2 di solito non provoca casi così evidenti di malessere, ma porta a una progressiva intolleranza al glucosio.
Conseguenze
Nel lungo periodo il diabete può portare a danni agli occhi, disfunzioni renali, neuropatie, lesioni cutanee agli arti inferiori, malattie parodontali, ictus e ipertensione
Terapie
Il diabete di tipo 1 è curabile controllando con attenzione il livello di glicemia nel sangue e somministrando insulina sottocute ogni volta che il medico lo ritiene necessario.

Il diabete di tipo 2 e il diabete gestazionale invece sono gestiti con modifiche alle abitudini: dunque perdita di peso attraverso dieta adeguata, attività fisica e riduzione degli zuccheri. Esistono farmaci ipoglicemizzanti orali da somministrare, o si può ricorrere anche all'insulina.