N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Dieta a zona mediterranea menu

Cosa succede se si incontrano due delle diete più famose degli ultimi anni, quella a zona e quella mediterranea? Che nasca una nuova superdieta, chiamata "dieta a zona mediterranea". Una sorta di zona tricolore, perchè la dieta classica Usa si sposa con gli alimenti della nostra tavola, da sempre ritenuti i più salutari. Pesce, verdura, frutta. Scegliendo i cibi giusti si può tenere il peso sotto controllo proteggendosi da diabete e malattie cardiovascolari.


Partiamo dalle percentuali: lo schema prevede un 4-3-3 che non è il modulo del Barcellona ma la ripartizione 40-30-30 di carboidrati, grassi e proteine, con leggero vantaggio per i primi e uguale quantità dei restanti due.


La dieta a Zona è stata lanciata dal medico americano Barry Sears nel 1995 e continua ad avere milioni di seguaci nel mondo nonostante i detrattori e le critiche. E si sposa bene anche con la nostra alimentazione, anche perchè si basa su tre macronutrienti fondamentali: proteine magre, carboidrati a basso indice glicemico come fritta e verdura che non fanno salire l'insulina e grassi buoni come olio d'oliva e semi oleosi.


Molti pensano che i pilastri della dieta Mediterranea siano pasta, olio e vino rosso mentre in realtà si dovrebbe puntare su pesce, verdura e frutta, olio d'oliva. Alimenti promossi da Barry Sears che punta forte sugli acidi grassi omega 3, polifenoli e antiossidanti che hanno un effetto antinvecchiamento. In più se i tre macronutrienti vengono bilanciati al meglio, ecco che si attiva un equilibrio ormonale anti infiammatorio che protegge da diabete e malattie cardiovascolari.


La ripartizione 40-30-30 prende le distanze dalle classiche quantità dietetiche che consigliano 55% di carboidrati, 15% di proteine e 30% di grassi. Insomma su questi ultimi tutti d'accordo, mentre Sears crede nelle proteine più che nei carboidrati. Insomma meno carboidrati totali con la Zona Mediterranea, ma più ricchi di fibre, minerali, vitamine e polifenoli.



Dieta a zona mediterranea menu

Da evitare


Dolci, salumi e insaccati


Da limitare


Pane, pasta, uova carne rossa


Da preferire


Latte, yogurt, pesce carni bianche, legumi, frutta di stagione, verdura di stagione


Non devono mai mancare


Omega 3, acqua movimento fisico