N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Dieta del gelato per dimagrire in una settimana

Che il gelato faccia bene, a tutte le età, è risaputo. Un alimento sano e completo in grado di sostituire un pasto. Che faccia addirittura dimagrire, e che possa essere considerato elemento portante di una dieta finalizzata a superare la prova costume è sicuramente una notizia. Eppure il consiglio lo danno i nutrizionisti italiani, che sono sicuri come questo alimento possa aiutare a perdere peso.

Secondo gli specialisti italiani, lungi dal dover essere demonizzato, il gelato è un ottimo alleato di chi vuole perdere peso senza dover rinunciare alla gioia per il palato.

I benefici del gelato

Il presidente della Società Italiana di scienza dell'alimentazione Pietro Migliaccio spiega come il gelato sia un alimento dalle tante qualità, che anche psicologicamente aiuta ad affrontare meglio una dieta. Come detto però deve diventare una alternativa al pasto tradizionale: se viene aggiunto a primo e secondo come dessert l'apporto calorico diventa eccessivo. Il gelato è prodotto con latte, uova, zucchero, più caffè, cacao o frutta, tutti alimenti che hanno un ottimo valore nutrizionale. Scegliendo un gelato alla crema, per esempio, si assimilano proteine di alto valore biologico, grassi di qualità, glucidi a rapido assorbimento e a pronta disponibilità energetica come lattosio e saccarosio. Ma anche vitamine, A e B2, sali minerali, calcio e fosforo. Si può anche completare il tutto con un paio di cialde o un biscotto, a base di cereali, per assimilare amido.

Ma per dimagrire come bisogna regolarsi?

Bisogna puntare su questo regime per una settimana. E' una dieta che vale circa 1200 calorie al giorno e non ha controindicazioni, ne di età ne di sesso.

Il gelato dispone di grande valenza nutrizionale per merito di nutrienti fondamentali come proteine ad alto valore biologico, proteine del latte e dell'uovo. Ha poi un mix di carboidrati semplici facilmente assorbibili come gli zuccheri e carboidrati più complessi come quelli presenti nel cono, ad assorbimento più lento.

Non va sottovalutato poi l'aspetto gratificante, perchè è sempre un alimento che piace e che in estate rinfresca.