N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Differenza tra influenza e raffreddore: consigli e prevenzione

I sintomi sono classici: mal di gola, malessere generale, naso chiuso, dolori articolari, stanchezza, magari qualche linea di febbre. Ho l'influenza, anzi no, il raffreddore. A volte distinguere tra le due cose non è semplicissimo ma è importante, perchè fa anche la differenza nell'approccio alla cura.

Innanzitutto va detto che entrambe le malattie sono causate da virus. Qui però c'è la prima differenza: il raffreddore può essere causato da più di 200 virus responsabili, mentre l'influenza è provocata solamente da tre ceppi: virus influenzali A, B e C.

Differenze tra influenza e raffreddore:

Quando si ha il raffreddore il primo sintomo è il naso chiuso e che gocciola. Comune anche la gola arrossata e che fa male. Sono segnali che insorgono pian piano ma con escalation inesorabile. La febbre in questi casi difficilmente arriva a essere molto alta. I 38° non vengono quasi mai raggiunti e soprattutto superati. Proprio questo è un elemento caratterizzante dell'influenza, a tutte le età. L'influenza stagionale non perdona, la febbre alta è un classico. Chiaro che è tanto più alta quanto le difese immunitarie sono basse, e quindi nei bambini si assiste a fenomeni più marcati. Non bisogna spaventarsi dunque se nei più piccoli si arrivi a 39-40°: è soltanto una forte risposta immunitaria da trattare con antipiretici, riposo e calore.

A caratterizzare l'influenza, ci sono spesso febbre, tremori, gola irritata e dolori muscolari che insorgono più rapidamente e sono più forti rispetto al raffreddore comune. Nell'influenza compaiono spesso anche vomito e diarrea.

Come prevenire l'influenza

Uscire di casa e trovare temperature fredde è uno dei rischi maggiori per ammalarsi, ma non pensiate che gli ambienti domestici siano dei luoghi sicuri, anzi. La trasmissione di virus tra familiari e amici è estremamente probabile. Dopo una serata in un luogo pubblico (cinema, ristorante o negozio affollato) è bene dopo aver tolto giaccone, sciarpa e guanti, lavarsi accuratamente le mani. Fatelo accuratamente, lavando palmo e dorso e soffermandovi sulle unghie. Lavate anche il viso e il naso, in questo modo potrete cucinare o rilassarvi senza paura di lasciare al virus strada libera.