N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Emicrania i migliori rimedi

L'emicrania è un disturbo che può essere ricollegato a tantissimi fattori. Predisposizione genetica, pressione alta, abitudini alimentari sbagliate o vita stressante possono certamente contribuire all'insorgenza di questo problema. La certezza è una sola: si tratta di un dolore particolarmente invalidante, che solo chi ne soffre con continuità può comprendere. Influisce sull'umore e impedisce lo svolgere delle normali attività quotidiane. Lavorare diventa impossibile, guidare è pericoloso e spesso porta alla nausea, trascorrere una serata in relax a casa o con amici un incubo perchè ogni rumore o luce ne scatenano l'intensità.

Il mal di testa spesso viene considerato come un problema occasionale anche da chi ne soffre con regolarità. Questo porta a non rivolgersi al medico per trovare rimedi definitivi e soddisfacenti, con la conseguenza che il dolore si cronicizza e diventa sempre più difficile da debellare.

Le cure fai da te, poi portano a rimbalzare da un antidolorifico all'altro, con la conseguenza che spesso questi diventano inefficaci, portando a un aumento delle dosi o a un cambiamento degli stessi. Effetti collaterali sono problemi allo stomaco e in casi più gravi reazioni allergiche a specifici principi attivi che possono diventare molto pericolose.

Secondo una recente ricerca, per l'emicrania si può perdere anche il lavoro: 4 persone su 10 fanno fatica a mantenere la loro occupazione, e uno su quattro rischia il licenziamento. Questo perchè le continue assenze, giustificate con un generico "mal di testa", spesso non convincono il datore di lavoro che finisce con il pensare a una scusa.

Paolo Martelletti, Direttore del Centro di Riferimento Regionale per le Cefalee della Sapienza di Roma: “È fondamentale non sottovalutare l'emicrania e affidarsi a un medico specializzato. Solo il medico saprà valutare l’approccio terapeutico migliore, volto a gestire le fasi acute e a prevenire per quanto possibile gli attacchi di emicrania cronica. I trattamenti vanno fatti da mani esperte in ambiti specialistici e producono una netta e progressiva diminuzione dell’intensità delle crisi, della frequenza dei giorni con emicrania e soprattutto una consequenziale riduzione dell’uso di terapie farmacologiche con analgesici o triptani, riportando alla forma episodica, dopo vari cicli, la forma cronica della emicrania”.

Come detto spesso il mal di testa dipende anche da una posizione scorretta durante le ore notturne, con conseguente tensione dei muscoli cervicali. Ecco perchè una soluzione potrebbe essere l'adozione di specifici materassini che facilitano la corretta postura e il rilassamento degli stessi.