Fertilità maschile, meno carne più pesce

Ci sono molti consigli utili per salvaguardare la fertilità maschile:

  • non indossare biancheria intima stretta

  • tenere il cellulare lontano dal grembo

  • smettere di fumare al più presto


Ma ci può essere un modo ancora più semplice per proteggere la fertilità, ed è fare attenzione a ciò che si mangia. "Abbiamo notato che la fertilità è diminuita nel corso degli ultimi decenni", ha detto il dottor Ryan Terlecki, direttore della Salute alla Wake Forest University Dipartimento di Urologia. "La maggior parte dei ragazzi non hanno mai nemmeno sentito dire che qualche cosa nella loro dieta potrebbe influenzare il numero di spermatozoi che producono".

Una nuova ricerca suggerisce che gli alimenti che si accumulano nel piatto possono giocare un ruolo fondamentale sul numero di spermatozoi che avete (conta), se sono normali (morfologia), e quanto bene si muovono (motilità).

"Il numero di spermatozoi è, ovviamente, importante, perché se non è sufficiente, non si diventerà mai padri di un bambino", ha detto il dottor Paul Turek, presidente della Società per la riproduzione maschile e urologia. "Penso che la motilità degli spermatozoi è più importante del numero di spermatozoi". Anche se la morfologia è meno saldamente legata alla fertilità, è stato dimostrato in una serie di studi come sia in grado di influenzare il successo riproduttivo, ha detto Audrey Gaskins, che insegna ricerca su nutrizione e fertilità presso la Harvard School della sanità pubblica.

Anche se la ricerca è ancora nuova, una cosa è chiara: gli alimenti che possono costituire una minaccia per la fertilità maschile sono molti degli stessi colpevoli di malattie come il diabete di tipo 2 e le malattie cardiache. Questo significa che vale la pena evitarli, indipendentemente dal fatto che si prevedere di fare un bambino presto.

Meno carne più pesce

In uno studio 2014 di Harvard, gli uomini che hanno consumato la carne più elaborata - hamburger, hot dog, salame, mortadella, pancetta - ha avuto il 23 per cento in meno spermatozoi normali di ragazzi che ne hanno mangiata poca. In un altro studio del 2014, pubblicato sulla rivista Epidemiology, gli stessi ricercatori hanno scoperto che il consumo di carne lavorata è stata associata a una bassa conta degli spermatozoi.

Gli stessi scienziati di Harvard hanno scoperto che gli uomini che mangiano molto pesce hanno, in media, un numero di spermatozoi del 51 per cento superiori a quelli che a malapena lo mangiano. Questo legame è più forte per il pesce dalla carne scura, come salmone o tonno, anche se il pesce con carne bianca, come merluzzo e sogliola, ha un effetto positivo altrettanto positivo.