Intestino pigro, rimedi naturali

Lavoro stressante, posa regolarità nei pasti, scarso movimento: sono abitudini con cui la maggior parte delle persone devono fare i conti nella quotidianità. C'è chi regge meglio l'urto e chi invece inevitabilmente lo paga con una serie di disturbi.

Tra di essi, uno dei più fastidiosi è certamente quello legato all'intestino pigro. Un problema che salvo rare pause, tende a cronicizzarsi e ad accompagnarci durante tutte le stagioni. Chi ha questo problema finisce con l'abituarcisi e convincersi che non c'è nulla da fare. E invece esistono moltissimi rimedi, naturali e sotto forma di compresse che possono costituire un ottimo aiuto per risolvere o quantomeno alleviare la causa del problema e le sue conseguenze.

Va detto che non siamo in presenza di una vera e propria patologia, ciò nonostante il sentirsi costantemente gonfi finisce per innescare un senso di disagio socialmente invalidante e intimamente causa di cattivo umore. Si finisce con il perdere conche l'appetito, perchè ovviamente sedersi a tavola con sensazioni simili non è il massimo.

Come possiamo aiutarci quotidianamente? Ci sono alcune abitudini che possono diventare utili ad alleviare il problema, in alcuni casi addirittura facendolo scomparire. Innanzitutto non stancatevi mai di bere molta acqua. Serve ad ammorbidire le feci e a favorire la motilità intestinale. I famosi 2 litri al giorno sono un parametro utile, integrateli anche con la frutta, ricca di fibre che favoriscono lo scopo.

Ottime anche le verdure e i cereali integrali, capaci di diventare gelatinosi nell’intestino. L'evacuazione diventa così molto più semplice. Bene anche i frullati, che grazie alla presenza di fibre solubili, aiutano la flora batterica del tubo digerente. Preferite mango e papaya che hanno effetti lassativi.

Non dimenticate il lievito di birra, ottimo alleato della digestione. L'ideale è crudo, ma va bene anche con il pane. L'ideale è il pane grande, considerato che in esso nella parte interna i lieviti riescono a sopravvivere alle alte temperature.

Infine le erbe aromatiche come salvia, prezzemolo, rosmarino, peperoncino, menta. Hanno la capacità di inibire la fermentazione. Unite all'olio extravergine d’oliva crudo potenziano la loro efficacia.