N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Le proprietà benefiche dell'echinacea

Le due principali specie della famiglia delle Echinacee sono la Echinacea Angustifoglia e l'Echinacea pallida e i loro principi attivi si trovano nelle loro radici che sono composte da chetoalcheni e chetoalchini, olio essenziale, derivati poliacetilenici, derivati dell'acido caffeico tra i quali l'echinacoside glicoproteine e polisaccaridi.

L'echinacea è una pianta medicinale che cresce negli Stati Uniti, già conosciuta e usata dagli indiani d'America come farmaco naturale e che in pochi anni è diventata il medicamento fitoterapeutico più venduto negli Stati Uniti D'America e in Europa per la cura di molte varietà di malattie infettive e addirittura casi di avvelenamento.

La principale caratteristica dell'echinacea è la sua proprietà antimicrobica contro i batteri, funghi e virus che la rendono l'autentica alternativa ai rimedi chimici. Questa pianta è considerata come uno dei migliori antibiotici naturali proprio per la sua capacità di stimolare il nostro sistema immunitario che viene indotto a produrre più globuli bianchi.

Già dalla fine del 1700 si scopre che questa pianta veniva usata da almeno 14 tribù di indiani del Nord America che la consideravano sacra viste le sue preziose proprietà curative, soprattutto contro i morsi di serpente e di insetti velenosi.

Dalla sua scoperta, l'azione terapeutica di questa erba ha impressionato i medici che la prescrivono, l'echinacea infatti è l'alternativa naturale agli antibiotici per trattare infiammazioni e infezioni.

Nel 1945 con la comparsa sul mercato dei primi antibiotici l'entusiasmo per l'echinacea è calato notevolmente ma, a partire dal 1970, visto i risultati non sempre positivi dei rimedi chimici, i prodotti a base di echinacea tornano a occupare un posto di rilievo grazie all'interesse di quelle persone che cercavano il rimedio naturale per risolvere problemi terapeutici.

L'echinacea può essere assunta anche come rimedio preventivo specialmente dalle persone più soggette alle infiammazioni e infezioni come i bambini in età scolare, persone anziane col sistema immunitario debilitato e le persone a contatto di pazienti malati.

L'utilizzo di Echinacea durante un raffreddore o una freddura non solo riduce sensibilmente i sintomi come l'infiammazione nasale e delle ghiandole ma riduce anche la sua durata ed ha un effetto analgesico. Per chi ha faringiti, tracheiti, bronchiti infiammazioni alle vie aeree questa pianta favorisce la loro guarigione, contrastando e riducendo l'eventuale formazione di pus ed eliminando i microrganismi, alleviando quella fastidiosa sensazione di bruciore e di puntura. In caso di sinusite l'echinacea disinfiamma i seni nasali e ne allevia il dolore.

Attualmente le proprietà terapeutiche di questa pianta sono documentate scientificamente riconoscendole il suo uso come antibatterico, immunostimolante e per combattere tutte quelle malattie e fastidi invernali ma non solo! Grazie alle sue proprietà immunostimolanti l'equinacea come appena descritto è raccomandata in caso di raffreddore, congestione nasale ma anche nei vari processi infiammatori quando il corpo non è in grado di difendersi con il suo sistema immunitario. L'estratto di Echinacea è raccomandato sia come trattamento e profilassi delle infiammazioni croniche del sistema respiratorio superiore sia del tratto urogenitale, in ambito ginecologico trattamento delle metriti ed annessiti, forme poliartritiche, trattamento di ulcere, ustioni, dermatiti, afte e ferite infette.

L'echinacea è una delle principali piante utilizzate per stimolare il sistema immunologico, per questo si applica come soluzione nel trattamento contro le infezioni e si utilizza anche nei pazienti debilitati dal cancro le cui difese sono ridotte a causa della chemioterapia o la radioterapia.  Attualmente sono in atto molti studi sull'echinacea e sulle sue proprietà naturali curative. Gli esiti dimostrano chiaramente il suo valore come rimedio naturale per il benessere del nostro corpo dalla sua azione preventiva a quella curativa dimostrandosi molto più efficace rispetto a tutti i farmaci chimici che ci sono in commercio.