L'importanza della prima colazione per la salute

 

I bambini che fanno colazione ogni giorno, soprattutto con cereali ricchi di fibre, hanno più bassi livelli di zucchero nel sangue a digiuno e di insulina e un minor numero di altri fattori di rischio per il diabete di tipo 2. Lo sostiene un nuovo studio portato avanti in Inghilterra.

Saltare la prima colazione è un rischio per il diabete

"L'evidenza degli studi condotti negli adulti suggeriscono che vi sia un legame tra saltare la prima colazione e il rischio elevato di sviluppare il diabete - ma questo è il primo studio che riesce a confermare questo modello anche nei bambini", ha detto Angela S. Donin del Population Health Research Institute presso l'Università di San Giorgio di Londra.

Non è ancora chiaro esattamente come possa la colazione modificare il rischio di contrarre il diabete, tuttavia, i risultati sono evidenti ha detto a Reuters Health.

Donin e il suo team hanno analizzato con le loro indagini frequenza di colazione confrontandola con altezza, peso, composizione corporea e un campione di sangue a digiuno di 4.116 bambini delle scuole elementari del Regno Unito.

Più di 3.000 bambini hanno riferito di aver fatto la prima colazione ogni giorno, 450 hanno detto che l'avevano fatta quasi tutti i giorni, 372 alcuni giorni e 238 hanno detto che non hanno l'abitudine di fare la prima colazione.

I bambini che hanno fatto colazione ogni giorno avevano una massa grassa inferiore, pliche cutanee totali e resistenza all'insulina maggiore rispetto a quelli che non hanno l'abitudine di fare la prima colazione.

Gli habituè della colazione avevano a digiuno una media dei livelli di insulina di quasi il 27 per cento inferiori ai ragazzi con il minor numero di colazioni.

L'ormone insulina aiuta a regolare il metabolismo e spostare lo zucchero dal sangue nelle cellule muscolari, adipose e nel fegato.

Maggiore insulina a digiuno nel sangue significa che il pancreas produce più ormone perché il corpo non lo utilizza in modo efficace. E' una condizione nota come insulino-resistenza, secondo il National Institutes of Health. Insomma l'ennesima conferma che l'abitudine a fare una colazione completa è un bene che venga imparata fin da piccoli.