Miti da sfatare sulla salute: idratazione, mal di schiena, ferite

Ci sono così tante informazioni sulla salute che spesso si finisce per fare confusione e per incorrere in luoghi comuni. Ogni tanto però alcune ricerche riescono a fare il punto della situazione chiarendo le idee a tutti. Vediamo di sfatare alcuni luoghi comuni su argomenti che riguardano tutti come pulizia delle ferite, mal di schiena e idratazione.
Cosa bisogna fare per pulire e trattare una ferita o un taglio?

  • Risciacquare con acqua, poi bendaggio

  • Lasciare respirare finché non si formano croste sopra

  • Pulire con acqua ossigenata


La maggior parte delle persone pensa che le bende sono per i bambini, ma una ferita se non trattata bene può trasformarsi in una brutta cicatrice, dicono i ricercatori della Harvard Medical School.

Hanno scoperto che lasciare una crosta sulla ferita invece di mantenerla umida è più probabile che causi una infiammazione, il che prolunga il tempo di guarigione e può provocare cicatrici indesiderate.

Il perossido di idrogeno fa pensare che la medicazione sta funzionando, e invece si tratta di un rimedio inefficace per i batteri.

Per quanto riguarda le pomate antibiotiche, sono note per causare reazioni cutanee, dice il dermatologo texana Anna Drosou, MD. Quindi la cosa migliore è lavarsi le mani, e poi lavare il taglio con acqua. Successivamente, aggiungere una piccola quantità di vaselina per mantenerla umida. Dopodichè applicare una benda.
Come si tratta il mal di schiena?

  • Un antidolorifico

  • Ghiaccio, calore e riposo fino a quando il dolore si ferma

  • Cercate di mantenervi in movimento e restate mobili


Quando si prova dolore, si prende un antidolorifico. La logica non fa una piega. Ma un attacco di mal di schiena non segue la logica.

Lo scorso anno uno studio Lancet ha rilevato che il paracetamolo per il dolore alla bassa schiena non era più efficace di una pillola di zucchero. E una revisione di uno studio australiano ha concluso che il riscaldamento per la schiena può fornire breve sollievo, niente di più.

C'è solo un modo per sfuggire alla morsa del dolore sulla colonna vertebrale: il movimento.

"Le persone hanno spesso paura del movimento, ma è la cosa migliore per la guarigione del mal di schiena", dice Christopher Maher, Ph.D., autore principale dello studio Lancet.

Basta evitare di esagerare troppo presto, consiglia. Iniziate facendo una semplice passeggiata intorno al palazzo, e poi gradualmente alzate la posta e l'attività nelle successive due settimane.
Come si fa a rimanere idratati tutto il giorno?

  • Bere otto bicchieri di acqua

  • Bere quando avete sete

  • Bere qualunque cosa faccia fare pipì


L'acqua è un bene per la salute. Ma è la bevanda più noiosa del mondo. Da qui il dilemma affrontato da chiunque abbia cercato di bere otto bicchieri di H2O al giorno.

La regola degli otto bicchieri è arbitraria, dice Stavros Kavouras, Ph.D., professore associato presso l'Università di Arkansas che studia l'idratazione. A seconda del livello di attività, dieta, età e clima, potrebbe essere necessario bere più o meno di otto bicchieri.

Piuttosto che concentrarvi sul consumo di liquidi, contate quante volte andate a fare pipì.

Quando Kavouras e il suo team hanno studiato il numero di visite giornaliere al bagno correlate con una adeguata idratazione, hanno scoperto che il numero di bicchieri di acqua ideale si avvicina a cinque. È inoltre possibile giudicare il colore del vostro flusso. Se sembra limonata o è più chiara, siete a posto.