Prendere il sole dà gli stessi effetti della droga

Se non riuscite a resistere alla tentazione di prendere la tintarella, non preoccupatevi, è normale perchè l'esposizione al sole è quasi come una droga. I raggi Uv producono beta endorfine, sostanze che possono dare dipendenza. Trascorrere una giornata al mare è un momento di relax, divertimento e lascia in eredità anche una bella abbronzatura che migliora l'aspetto di chiunque. E di conseguenza ci viene voglia di farlo ancora.

Una ricerca condotta da David Fischer del Massachussets General Hospital (Usa) spiega che a spingerci verso il sole potrebbe essere il fatto che i raggi Uv danno dipendenza. Cosa che spiegherebbe alcuni eccessi nel desiderio di una bella abbronzatura. Fischer ha osservato che l'esposizione ai raggi solari provoca il rilascio di beta endorfine, ormoni del benessere che hanno tra i loro effetti quelli di ridurre il dolore. E agiscono attraverso le stesse vie di droghe come l'eroina. Per condurre l'esperimento ha esposto i topi cui era stato rasato il pelo a basse dosi di ultravioletti.
"Abbiamo rilevato un incremento delle betaendorfine, con effetti sul comportamento e sintomi di dipendenza. I topi davano segni di astinenza nel momento in cui venivano loro somministrati farmaci che bloccano gli oppioidi".
Di qui a parlare di dipendenza da tintarella il passo è breve.

Fischer spiega che
"studi precedenti hanno mostrato che gli uv danno comportamenti simili a una dipendenza negli umani, per esempio in chi usa lampade abbronzanti. Ma ci sono anche altri fattori come i benefici estetici. Sono però convinto che la dipendenza da Uv, che hanno un'attività carcinogenica, sia reale e possa avere una spiegazione evolutiva legata al fatto che stare al sole serve a produrre Vitamina D, sostanza essenziale per il nostro organismo".
Che siate tintarella dipendenti o no, ricordate sempre di utilizzare le migliori creme solari sul mercato per proteggere la pelle in maniera adeguata e prendere una abbronzatura bella e sana.