N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Quando avete fame... bevete: il segreto del dott. Luca Muzzioli

Il Dott. Luca Muzzioli, è un biologo nutrizionista e collaboratore di ricerca presso la Fondazione Santa Lucia in Roma." Da anni mi occupo di nutrizione, un lavoro che mi appassiona ogni giorno di più per la sua piacevole complessità e la possibilità di migliorare lo stato di salute e di benessere di chi si rivolge a me".
Stare a dieta è difficile come sembra?
Stare a dieta non è difficile, un buon 30% della popolazione vive perennemente a dieta o con l'idea di iniziarla da lunedì.
Il problema è che sebbene i praticanti della "religione" dieta siano tanti dimagrire sembra un vero e proprio miracolo.
L'offerta dietetica è molto vasta ed ogni giorno si aggiungono diete sempre più variegate e inusuali, con nomi sempre più strani e regimi alimentari ancor più strambi.
Ti costringono a spendere soldi in prodotti spesso inutili o a perdere tempo in lavorazioni culinarie senza senso, tanto da lasciare troppo spesso chi le segue in uno stato di deficit nutrizionale.
Vorrei sottolineare ai lettori che il nostro corpo se non ha tutti nutrienti di cui ha bisogno è costretto a compensare le carenze in altri modi fino ad arrivare al punto in cui il metabolismo si pianta ed il dimagrimento si ferma.
Pensate alla vostra automobile... secondo voi si muove solo grazie alla benzina? Se ci riflettete un attimo senza l'olio motore, l'acqua nel radiatore o l'aria nei pneumatici la vostra automobile resta lì dove l'avete parcheggiata l'ultima volta.
Anche il nostro corpo sebbene sia più evoluto e possa sopperire alle carenze per un tempo più lungo ad un certo punto entra in riserva e smette di dimagrire.
Infatti quanti dei lettori hanno provato a seguire una dieta dal nome fantasioso per scoprire che dopo aver perso qualche chilo il primo mese, poi, il corpo non ha voluto più sentire ragioni?
Dopo, quando si rivolgono a me e ricominciano a mangiare, ritrovano uno stato ottimale e soprattutto dimagriscono mi guardano come se fossi una specie di guaritore indiano, con la faccia pitturata di bianco e un pallino rosso al centro della fronte, senza pensare che io, come tutti i miei colleghi nutrizionisti, ho studiato e continuo ogni giorno a studiare scientificamente il rapporto corpo-mente-cibo.
Si dimagrisce con la scienza e non con la fantascienza.
Il suo punto di vista sugli integratori alimentari
Gli integratori alimentari sono una categoria di prodotti cui, a mio parere, si abusa con troppa facilità. Alcuni pazienti mi hanno raccontato di prendere quotidianamente fino a 6 o 7 integratori diversi. Capisce di cosa parlo? Che fine fanno tutte queste sostanze nel nostro corpo, spesso anche in quantità superiori al fabbisogno giornaliero? Dal mio punto di vista gli integratori alimentari possono essere molto utili ed efficaci in alcune circostanze, in caso di carenze conclamate di uno o più sali minerali dovute per malassorbimento, deficit genetici, carenze nutrizionali in genere o di alcune vitamine ma a parte questi casi limite non sarebbe più sano e soprattutto più gustoso reintegrarli con l'alimentazione?
Tre alimenti che non devono mai mancare nel suo frigorifero o nella dispensa?
Adesso che siamo in estate sicuramente una buona scorta di frutta di stagione, albicocche, pesche, cocomero, melone e di verdure fresche da mangiare crude per non appesantirsi eccessivamente.
Eppoi i cereali: riso, pasta, farro e orzo in insalate colorate facili da preparare e portarsi appresso in modo da sostituire la tristezza apocalittica del panino all'ora pranzo.
Comunque i miei tre sono pomodori, ciliegie e gnocchi di patate.
Come ci si dovrebbe regolare quando si va a mangiare fuori?
Dipende se si sta seguendo una dieta o meno. Ai miei pazienti in questo momento estivo consiglio di andare a mangiare del buon pesce, di non dimenticare mai il contorno e di preferire la frutta al dolce a fine pasto anche perchè il dolce coprirebbe il sapore delicato del pesce.
Un consiglio sull'alimentazione che sorprenda i nostri lettori
Io sono fissato e non smetterò mai di ripetere che il segreto è: QUANDO HAI FAME BEVI. E' un consiglio facilissimo da seguire, proprio come bere un biccher d'acqua, anzi è proprio bere un biccher d'acqua. Ricordatevi che un corpo disidratato sta male, lavora male, ragiona male e quindi dimagrisce poco. Ricordatelo anche ai vostri parenti più anziani che con l'avanzare degli anni sentono meno lo stimolo della sete e finiscono con l'arrivo del grande caldo per disidratarsi troppo e mettersi a rischio.
L'acqua è il fulcro della vita, talmente basilare da sembrare scontata. Pensi che in Italia abbiamo più di 400 acque minerali, ognuna con caratteristiche diverse sia in pH che in salinità, da quelle praticamente senza minerali a quelle terapeutiche. Io, che sono affascinato dal mondo dell'acqua, questo inverno ho seguito un corso per diventare idrosommelier, cioè degustatore di acque minerali, un'esperienza divertente e molto istruttiva, e le posso assicurare che sebbene le acque sembrino tutte uguali non lo sono affatto.
Mangiare bene vuol dire...
Seguire i consigli di un esperto e sarà il vostro sorriso a parlare per voi.