Sintomi e cause del mal di testa

Chi soffre di mal di testa frequentemente sa bene come si possa trattare di un problema particolarmente invalidante, che rende impossibile ogni attività lavorativa e sociale. Non solo: spesso il mal di testa è così forte da rendere impossibile anche il riposo, con l'aggravante che proprio la posizione supina, a letto, contribuisce a peggiorarlo. Il ricorso ai farmaci diventa quindi inevitabile, ma certo anche un abuso di questi ultimi non è consigliabile. Fisioterapia e massaggi possono essere d'aiuto, soprattutto nel caso in cui si tratta di cefalea tensiva.

Le forme più diffuse di mal di testa sono:

Cefalea di tipo tensivo: E' causata dalla contrazione dei muscoli del collo, delle spalle e del volto. E dovuta in particolar modo a errata postura, oltre che ad eventi stressanti che portano ansia e tensione. Si manifesta con dolore continuo e non pulsante ai lati della testa.

Emicrania: è un forte dolore a un lato del cranio, caratterizzato da un battito alle tempie. Si accompagna con ipersensibilità alla luce e ai rumori, oltre che a nausea. Può essere preceduta dalla cosiddetta aura, vale a dire un insieme di fastidi visivi come scintillii, macchie scure, flash. Ma potrebbero verificarsi anche fastidi fisici come mano o braccio formicolanti. In alcuni casi gravi, si potrebbe avere anche difficoltà nel parlare. Tra le cause anche stress, fame, consumo di particolari cibi come cioccolato o formaggi che possono provocare il mal di testa.

Da non sottovalutare anche cause scatenanti come attività fisica intensa e mancanza di sonno.

Perchè non aspettare che passi da solo:

Il cervello che ha mal di testa perde più facilmente tono e forza, ed è anche iper irritabile. Si tratta di una condizione benigna, ma comunque invalidante.

Cause sociali:

Tra le possibili cause, oltre agli stili di vita pesanti, ci sono:

  • Le difficoltà lavorative
    Le tensioni familiari
    I bruschi cambiamenti (la nascita di un figlio, il trasferimento in un'altra città, problemi di coppia, inizio o fine di una vacanza, inizio del weekend, primo giorno lavorativo della settimana).