N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Tisane drenanti e per dimagrire: guida completa

Le tisane sono diventate compagne fedeli di tutti coloro i quali amano concedersi qualcosa di caldo a metà pomeriggio, appena svegli o prima di andare a dormire. Ce ne sono di tutti i tipi, e per scegliere quella adatta alle proprie esigenze, oltre al gusto, è bene sapere quali proprietà specifiche hanno e quali benefici sono in grado di regalare.

Un esempio? La tisana alla menta aiuta la digestione, al finocchio sgonfia, al carciofo e alla bardana sono drenanti e depurano. Ma ci sono anche quelle adatte a una semplice pausa relax, magari al posto del te o del caffè: in questo caso vanno bene quelle alla melissa, all'arancio o al tiglio.

In particolare con l'abbassarsi delle temperature, è comune il piacere associato all'assunzione di queste bevande che ci concedono una pausa rigenerante. Ma che allo stesso tempo consentono di porre rimedio a piccoli disturbi. Il bello è che si tratta di infusi e tisane facili da preparare e ottimi per dare sollievo se avvertite problemi di digestione, pesantezza o siete stressati.

Ma cos'è una tisana? Innanzitutto va detto che si ottiene dall'infusione di una combinazione di circa sei piante officinali, di cui vengono usate le parti tenere. Spesso si fa ricorso a fiori e foglie. Ma si usano anche le parti legnose. Le tisane classiche si ricavano da una pianta base dominante e da una miscela di piante secondarie, utili spesso ad aggiustare il sapore e a migliorare l'efficacia della bevanda.

Diverso l'infuso, che è invece una tisana ancora più leggera. In questo caso si usano solo le parti tenere della pianta. Come detto ogni pianta ha le sue proprietà. Il finocchio facilita la digestione e sgonfia la pancia, la senna aiuta la regolarità intestinale mentre la malva ha proprietà emollienti e aiuta a proteggere l'intestino. Sempre in tema di digestione, utile la menta. Per rilassarvi magari a fine giornata, puntate su melissa, tiglio e arancio.