N.Verde Ordini 800 770 236 (09:00-17:00)

Trucchi per mangiare meno e restare in forma

I consigli per la dieta sono un po' come la moda. In ogni decennio vengono fuori nuove tendenze, alcune efficaci, alcune meno. Ma alla fine la verità è soltanto una: chi è sempre magro e in forma non segue diete o tendenze nutrizionali, piuttosto, oltre magari ad essere fortunato per natura, è qualcuno che segue strategie alimentari di buon senso che lo aiutano a restare in forma per tutta la vita. E soprattutto in salute, perchè ricordate che non sempre chi è magro è anche sano. Spesso si associa un fisico scheletrico a un'immagine di valori del sangue perfetti: se mangia così poco, certo non potrà avere trigliceridi o colesterolo alto. E invece non è vero, perchè si può essere magri per metabolismo alto e per abitudini alimentari scorrette che ci portano a non prendere chili ma ad avere una salute tutt'altro che perfetta.

 Ma quali sono i trucchi per mangiare meno?

Se lo vedi, lo mangi. Se non lo vedi, lo puoi comunque mangiare, ma non così tanto. Questo è ciò che uno studio presso la sede di Google a New York, soprannominato "Progetto M & M" ha scoperto. I responsabili di alcuni uffici hanno scoperto che mettendo le caramelle di cioccolato in contenitori opachi a differenza di quelli di vetro, e dando a spuntini sani come noci e fichi spazio sugli scaffali più visibili, hanno frenato l'assunzione di 3,1 milioni di calorie in appena sette settimane. Uno studio simile pubblicato sul Journal of Marketing ha scoperto che le persone hanno maggiori probabilità di mangiare dolcetti da imballaggi trasparenti piuttosto che da quelli opachi. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore, ma anche dalla bocca.

Per ogni 10 grammi di carboidrati elencati in etichetta, deve esserci almeno un grammo di fibra. Perché 10:1? Questo è il rapporto tra carboidrati e fibra nei cereali integrali non trasformati. La raccomandazione arriva da uno studio pubblicato sulla rivista Public Health Nutrition che ha valutato centinaia di prodotti a base di grano; gli alimenti che hanno raggiunto il rapporto di 10:1 avevano hanno meno zuccheri, sodio e grassi trans rispetto a quelli che non raggiungevano questa proporzione. Consumare cereali integrali ricchi di fibre è una di queste indispensabili 5 abitudini quotidiane che potrebbero fare la differenza.