Vitamine nell'alimentazione, fondamentali per la salute

Chi vive nei Paesi occidentali difficilmente va incontro a problemi di malnutrizione. Fortunatamente la disponibilità di cibo per adulti e bambini è sufficiente, a volte anche eccessiva, provocando semmai problemi opposti di eccessiva assunzione di calorie. Insomma la qualità della nutrizione non è più un problema sanitario come lo era sessant'anni fa anche nella nostra stessa Penisola, in diverse aree geografiche.

Questo non esclude che possano esserci casi di carenze vitaminiche, anche tra i bambini. Si tratta di carenze pericolose per l'adulto che verrà. Le vitamine sono micronutrienti fondamentali per la crescita e la salute dell'organismo. Dovrebbero essere sempre presenti nella dieta in adeguate quantità, dalla nascita fino all'età più avanzata. Nei bambini, dallo svezzamento in poi e soprattutto dopo il primo anno di vita, le vitamine svolgono un ruolo essenziale nella crescita e nello sviluppo dell'organismo.

Questo però non sempre accade, nonostante sia molto diffusa nei genitori la consapevolezza di insegnare ai figli il piacere e il gusto di assumere quotidianamente frutta e verdura. Purtroppo si assiste quotidianamente a una insufficienza nella dieta di questi alimenti, spesso soppiantati da cibi grassi, calorici e poco nutrienti certamente più appetibili e gustosi per i più piccoli. Non ci sono le giuste quantità nemmeno di pesce e carne, fonti alimentari di vitamine altrettanto fondamentali. Se il bambino non assume la giusta quantità di questi elementi, e quindi di vitamine, si rischia di compromettere la sua salute una volta diventato adulto.

Molti studi recenti hanno dimostrato che carenze nutrizionali in età prescolare aumentano la probabilità di diventare obesi e di soffrire da adulti di dislipidemie, ipertensione e intolleranza al glucosio. I nutrienti più importanti per lo sviluppo fisico sono il calcio e la vitamina D. Servono a garantire il corretto sviluppo delle ossa prevenendo lo sviluppo dell'osteoporosi in età adulta. Il loro fabbisogno aumenta parecchio durante la crescita dell'apparato osseo. Non dovrebbero mancare neppure le vitamine del gruppo B. Sono essenziali per la conversione di zuccheri, grassi e proteine in energia.