Cellulite, i super cibi che aiutano a combatterla

Probabilmente se si facesse un sondaggio tra le donne di tutto il mondo, e si chiedesse loro qual è il problema estetico che le affligge maggiormente, la cellulite sarebbe di diritto sul podio. Un problema complesso, che colpisce indistintamente sia donne magre che sovrappeso. Un nemico ancora sconosciuto. Quante di voi sanno perchè la cellulite si forma?

La cellulite è provocata dall’accumulo delle cellule di grasso situate sotto la pelle. Espandendosi, fanno pressione contro il tessuto provocando il caratteristico aspetto irregolare della pelle a buchi. Le zone più colpite dalla cellulite sono i fianchi, le cosce, i glutei e la parte posteriore delle braccia.

Fortunatamente negli ultimi anni in commercio sono comparsi ottimi prodotti che aiutano notevolmente la riduzione della cellulite, con risultati davvero sorprendenti. Buona abitudine sarebbe anche capire quali sono gli alimenti da inserire nella dieta per ridurre la cellulite.

Il salmone è un ottimo alleato in questo senso. La sua composizione ricca di antiossidanti è capace di scindere le cellule di grasso che compongono la cellulite. Non solo: gli acidi grassi Omega-3 sono in grado di ridurre l’appetito, contribuendo poi alla riparazione del tessuto muscolare ed epidermico.

Ottimi anche i semi di girasole. Si tratta di una preziosa miniera di Vitamina E, potassio, zinco e Vitamina B6. I semi di girasole riescono a metabolizzare le proteine che poi vanno a rinforzare i tessuti connettivi. Da considerare anche che sono un ottimo diuretico naturale, cosa che rende più facile l'eliminazione dell’acqua in eccesso che se trattenuta nelle cellule rende la cellulite ancora più evidente.

Le virtù del peperoncino sono ormai note, ma pochi conoscono le sue capacità di contrastare la cellulite. Il motivo va ricercato nella presenza al suo interno di molta vitamina B6, capace di rinforzare il tessuto connettivo. Il risultato è che il peperoncino riduce le tipiche fossette che rendono la cellulite particolarmente evidente. C'è poi la capsaicina che può accelerare il metabolismo fino al 25% nelle tre ore successive all'assunzione. In questo modo bruciare calorie sarà più facile, con il risultato importante di ridurre l'accumulo di grasso.