Seleziona una pagina
Pelargonium Sidoides: rimedi per il raffreddore

Pelargonium Sidoides: rimedi per il raffreddore

Rimedi per il raffreddore Pelargonium Sidoides ragazza con raffreddore cappello e fazzolletto al naso

 

Quando si parla di rimedi naturali per il raffreddore, la tosse e in generale per tutti i disturbi delle prime vie aeree, non si può non nominare l’estratto di Pelargonium Sidoides o “Pelargonio Africano”, prodotto vegetale originario dell’Africa dal nome difficile la cui fama sta crescendo anche per merito delle sue straordinarie proprietà.

Pelargonium a Cosa Serve?

Il Pelargonium viene utilizzato spesso nel raffreddore comune e nelle manifestazioni patologiche a carico delle vie respiratorie superiori e inferiori. Si tratta di un farmaco fitoterapico a base di Estratto Etanolico Standardizzato. Le controindicazioni sono davvero minime, e si riferiscono alle avvertenze comuni come l’evitare l’uso in gravidanza e durante l’allattamento e nel trattamento con farmaci anticoagulanti e in caso di patologie epato renali.

Nei bambini è consentito l’uso solo dopo i 12 anni, ma si tratta di una restrizione tutta italiana considerato che negli altri Paesi europei è possibile la somministrazione già dopo il primo anno di vita. La sua origine naturale è confermata anche dal fato che la dispensazione da parte del farmacista può avvenire senza ricetta medica.

Dove Trovo il Pelargonium?

La fonte principale dei principi attivi del suo fitocomplesso è racchiusa nelle sue radici tuberose. Numerosi studi hanno evidenziato come riesca ad agire sul sistema immunitario: il suo meccanismo d’azione consente un’attività importante sul bacillo di Koch, in modo da intervenire specificamente sul sistema immunitario. Tutto ciò dal momento che i principi attivi del fitocomplesso attivano la funzione fagocitaria dei macrofagi, quelli che vengono comunemente definiti cellule spazzino.

Il risultato è che riescono a innalzare la loro produzione di monossido di azoto e quindi la loro capacità microbicida. Ma sono anche molti gli studi che hanno accertato l’efficacia di questa pianta nelle affezioni respiratorie in soggetti bronchitici cronici. L’efficacia è particolarmente evidente per via della sua azione antivirale con aumentata resistenza delle cellule sane al contagio. Il che rende questa pianta un valido strumento nel ridurre la diffusione del virus nei pazienti affetti da infezioni a carico del sistema respiratorio sia alto che basso.

Il Pelargonio ha Effetti Collaterali?

Il Pelargonium sidoides, noto anche come “pelargonio africano”, è una pianta medicinale comunemente utilizzata per trattare diversi disturbi, tra cui infezioni delle vie respiratorie e della gola, tosse e raffreddore. Nonostante i suoi numerosi beneficritti beneficritti beneficritti vantaggi, l’utilizzo del pelargonio può anche causare alcuni effetti collaterali. Questi possono includere nausea, vomito, diarrea, reazioni allergiche come orticaria o difficoltà respiratorie, e interazioni con altri farmaci che stai prendendo. Se si verifica un qualsiasi effetto collaterale, è importante interrompere l’uso del pelargonio e consultare un medico per una valutazione. Inoltre, poiché non ci sono molte ricerche scientifiche sugli effetti a lungo termine del pelargonio, è importante utilizzare questa pianta medicinale sotto la supervisione di un professionista del settore sanitario qualificato.

Integratori di Pelargonium per combattere raffreddori e malanni di stagione

L’echinacea, la vitamina C e la Papaia sono altri alimenti naturali in grado di stimolare e rinforzare le difese immunitarie dell’organismo. Noi ti consigliamo gli integratori a base di questi preziosi elementi che trovi qui .

L’offerta di Integratori 100% Naturali Pelargonio per combattere raffreddore

  • Optima Naturals - Echinacea Purpurea Effervescente 20 Cps

    Optima Naturals – Echinacea Purpurea Effervescente 20 Cps

    12,53
    Aggiungi al carrello
  • AFLUGENEX Bromatech Integratore fermenti lattici

    AFLUGENEX Bromatech Integratore fermenti lattici

    29,00
    Aggiungi al carrello
  • Bromatech sistema immunitario Citogenex

    Bromatech – sistema immunitario Citogenex

    33,00
    Aggiungi al carrello
  • In offerta! Manuka Tuss Soluzione

    Manuka – Tuss – Soluzione

    11,30
    Aggiungi al carrello
  • In offerta! Naturincas - Tabebu Ja 60 CPS

    Naturincas – TabebuJa 60 CPS

    14,45
    Aggiungi al carrello
  • Progetto senza titolo 2020 11 11T151116.442

    Optima Naturals – Echinacea – Tus Soluzione

    13,90
    Leggi tutto
Leggi di Più
Pappa Reale a cosa serve?

Pappa Reale a cosa serve?

Pappa Reale a cosa serve?

Pappa Reale a cosa serve?

La Pappa Reale viene prodotta dalle api nutrici per nutrire le larve e l’Ape Regina. Si presenta come una sostanza geltinosa ed è ricca di vitamine e nutrienti dalle molteplici proprietà.

Generalmene viene utilizzata come ricostituente in particolare per bambini e anziani.

Sport e studio

E’ molto utilizzata per atleti e sportivi grazie alle sue proprietà energizzanti. Aiuta, infatti, ad aumentare le prestazioni sia fisiche che mentali.

Favorisce la concentrazione e per questo è indicata anche per gli studiosi durante i periodi di studio intenso

Pappa Reale sport

Malattia e post parto

Pappa Reale Post Parto

La Pappa Reale è consigliata anche per il recupero post parto o dopo una malattia debilitante o operazione chirurgica.

I suoi nutrienti e le sostanze benefiche garantiscono un benessere generale del corpo che aiuta a riprendersi più in fretta.

Inverno e cambi di stagione

Gli integratori a base di Pappa Reale sono molto utlizzati durante i cambi di stagione e prima dell’inverno.

Grazie alle sue proprietà immunostimolanti e antinfiammatorie la Pappa Reale è un ottimo modo per proteggersi dai mali di stagione e rinforzare il sistema immunitario.

Pappa Reale inverno

Quando utilizzare la Pappa Reale?

La Pappa Reale si trova disponibile in fiale o compresse da utilizzare due o tre volte l’anno in particolare durante i cambi di stagioni o al bisogno.

La Pappa Reale fa ingrassare?

La Pappa Reale solitamente favorisce lo smaltimento delle sostanze nutritive attivando il metabolismo. Il livello calorico è, infatti, minimo nonstante sia un potente energizzante.

Stimola, però, l’appetito quindi non è indicato per l’obesità o per le diete ipocaloriche.

Leggi di Più